Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cancro della cervice uterina ed espressione dell'oncoproteina HPV16 e7

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 HPV e cancro: importanza dell’espressione dell’oncoproteina E7 Il cancro della cervice uterina rappresenta la seconda causa di morte per tumore nelle donne. In numerosi studi clinici, epidemiologici e molecolari alcuni tipi di HPV sono stati associato al cancro cervicale (7, 8). E’ stato notato che l’HPV è un fattore essenziale ma non sufficiente per la trasformazione tumorale in quanto fattori addizionali sia genetici che microambientali, inclusi i cancerogeni chimici susseguenti all’infezione di HPV, sono necessari per l’inizio e la progressione della neoplasia (31). Questi includono vari aspetti del comportamento sessuale (inizio precoce dell'attività sessuale, frequentazione di partners multipli, promiscuità, multiparità in quanto la gravidanza è una condizione in cui il livello di estrogeni è elevato e inoltre si osserva immunosoppressione) e la predisposizione genetica, lo stato immunologico dell’ospite, lo stato nutrizionale, l’uso di tabacco e il livello socioeconomico (32, 33, 34). Come altre malattie a trasmissione sessuale, l’incidenza dell’infezione di HPV è alta tra le giovani donne con un'età < 25 anni. HPV genitali sono evidenziabili in ≈ 10-40% di queste donne. La maggioranza di queste infezioni appaiono essere limitate e non associate con cambi citologici evidenziabili mediante Pap test. E’ stato inoltre riportato un’associazione tra il tipo di alcuni antigeni associati ai linfociti umani (HLA), in particolare gli antigeni HLA DQ3, la displasia e il cancro cervicale (35). Inoltre l’immunosoppressione favorisce lo sviluppo della neoplasia (36) così come le infiammazioni croniche e le infezioni con Chlamidia trachomatis e Herpes simplex virus-2 (37). Anche il fumo è stato associato al tumore maligno della cervice uterina poiché derivati della nicotina sono stati ritrovati nella mucosa cervicale di fumatrici (38). Ulteriori fattori di rischio sembrano essere l’esposizione a radiazioni e a sostanze chimiche cancerogene, le scarse condizioni igieniche

Anteprima della Tesi di Teresa Giannini

Anteprima della tesi: Cancro della cervice uterina ed espressione dell'oncoproteina HPV16 e7, Pagina 12

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Clinica medica, immunologia e malattie infettive

Autore: Teresa Giannini Contatta »

Composta da 194 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6308 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.