Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cancro della cervice uterina ed espressione dell'oncoproteina HPV16 e7

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 maligna. Contiene inoltre molti siti per fattori di regolazione; tra i fattori attivanti sono inclusi varie proteine cellulari dell’ospite tra cui: AP-1 (fattore enhancer cheratinocita-dipendente) e AP-2, NF-1, glucocorticoid response elements, transcriptional enhancer factor 1, YY1, octamer-binding transcription factor 1, etc. La regolazione dell’espressione virale è tuttavia complessa, in quanto questi fattori possono agire in alcune circostanze da attivatori e in altre da repressori. Per esempio la stessa proteina virale E2 può comportarsi da stimolatore, mentre la sua forma tronca da repressore. La maggiore espressione delle proteine virali E6 ed E7 potrebbe essere dovuta ad una maggior espressione delle proteine trans-attivatori o ad una minore espressione delle proteine repressori (11). Gli HPV sono strettamente ospite- e tessuto-specifici; questo tropismo può essere suddiviso, inoltre, in specificità cutanea o mucosale a seconda del sito anatomico suscettibile all’infezione. In particolare, mostrano un tropismo ristretto alle cellule del tessuto epiteliale stimolandone la proliferazione: le regioni anatomiche coinvolte sono le mucose cutanee (pelle) e le mucose epiteliali della cavità orale e del tratto anogenitale. Il tropismo che gli HPV mostrano per le cellule epiteliali squamose riveste grande interesse in oncologia. E’ noto che gli HPV sono strettamente implicati nella eziopatogenesi delle neoplasie squamose, incluse la displasia e il cancro cervicale (12); inoltre numerosi studi suggeriscono che gli HPV possono avere anche un ruolo importante nel cancro della pelle, del tratto respiratorio superiore e del tratto digestivo, nel carcinoma anogenitale e probabilmente anche nel carcinoma bronchiale (13). La pelle è formata da vari strati; di questi lo strato più esterno, ossia l’epidermide (o epitelio stratificato squamoso) è composto primariamente da cheratinociti, che formano 4 strati distinti morfologicamente: germinativo, spinoso, granulare e corneo (figura 2). Ogni strato o compartimento rappresenta una fase differente del programma di differenziazione terminale

Anteprima della Tesi di Teresa Giannini

Anteprima della tesi: Cancro della cervice uterina ed espressione dell'oncoproteina HPV16 e7, Pagina 5

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Clinica medica, immunologia e malattie infettive

Autore: Teresa Giannini Contatta »

Composta da 194 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6308 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.