Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'euro e i cittadini: aspettative e timori

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

C A P I T O L O I Primo gennaio 2002: nasce l’euro… “il futuro è cominciato”! 1. Euro anno zero. 1.1 La moneta unica quale “strumento di educazione alla libertà”. La creazione della “moneta unica” costituisce “l’evento politico più straordinario di questo scorcio di secolo dominato dall’economia” – dirà il ministro degli esteri Lamberto Dini. – Doppiamente straordinario per l’Italia, che “ha recuperato quel bene essenziale e a lungo smarrito che è la nostra credibilità a livello internazionale ma” - continua - “mi sembra ancor più incoraggiante che, all’indomani della nascita dell’Euro 1 , nel day after, non si faccia strada una sorta di “sindrome da sollievo” per il risultato raggiunto. Al contrario, diviene ora 1 L’essenza della moneta unica è racchiusa nel REGOLAMENTO (CE) N. 1103/97 del CONSIGLIO, datato giugno 1997 ed in particolare: nella proposta della Commissione (….. il Consiglio europeo ha confermato nella riunione svoltasi a Madrid nei giorni 15 e 16 dicembre 1995 che la terza fase dell'Unione economica e monetaria avrà inizio il 1° gennaio 1999, come previsto dall'articolo 109 J, paragrafo 4 del trattato, conformemente allo stesso, gli Stati membri che adotteranno l'euro come moneta unica sono denominati, ai fini del presente regolamento, «Stati membri partecipanti» ). Nel parere del Parlamento europeo (….. nella riunione del Consiglio europeo a Madrid è stato deciso che l'espressione «ECU» utilizzata dal trattato per indicare l'unità monetaria europea è un'espressione generica; (…..) la denominazione della moneta europea sarà «euro»; quale moneta degli Stati membri partecipanti sarà suddiviso in cento unità divisionali denominate «cent»; il Consiglio europeo ha inoltre convenuto che la denominazione della moneta unica deve essere la stessa in tutte le lingue ufficiali dell'Unione europea, tenuto conto dell'esistenza di alfabeti diversi). Nel parere dell'Istituto monetario europeo (….. per definire il quadro giuridico dell'euro sarà adottato, sulla base dell'articolo 109 L, paragrafo 4, un regolamento del Consiglio relativo all'introduzione dell'euro non appena saranno noti gli Stati membri partecipanti. Alla data d'inizio della terza fase il Consiglio, conformemente all'articolo 109 L, paragrafo 4, del trattato adotterà i tassi di conversione irrevocabilmente fissati;). Tre apporti fondamentali alla predisposizione materiale del Regolamento.

Anteprima della Tesi di Maria Caccaviello

Anteprima della tesi: L'euro e i cittadini: aspettative e timori, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Maria Caccaviello Contatta »

Composta da 277 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1753 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.