Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'euro e i cittadini: aspettative e timori

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

ritmo di sviluppo è vistosamente calato in una preoccupante regressione della psicologia collettiva del Paese. Tanto che l’allora Ministro Ciampi in un’intervista ripeteva indispettito….”non ci mettiamo l’anima,” mentre il Presidente D’Alema nutriva dubbi che “nelle viscere di questa società” ci fosse ancora voglia di combattere e crescere. Cos’è successo?…è come se l’integrazione europea abbia causato un rilassamento che, mal curato, è sfociato in un “prolasso di virtù”. Una volta in Europa ci siamo sentiti stretti nei suoi obblighi, imprigionati dalla moneta, dal patto di stabilità, dalla contrazione degli investimenti. Abbiamo alimentato una sorta di autosfiducia all’italiana, improvvisamente allo specchio, ci siamo visti incapaci di rimontare una sfida collettiva che ci permetta di competere in modo aggressivo. Prodi scherzando disse che “avremmo fatto vedere i sorci verdi ai nostri partners europei”, ma oggi non cantiamo più quegli “animal spirits” alla base dei nostri ultimi decenni di sviluppo. “Forse non siamo fatti per la virtuosità dei parametri fissi e degli automatismi di mercato, per esprimerci abbiamo bisogno di libertà”, ha scritto qualche studioso, forse un po’ troppo viscerale e pessimista. Chi però come me ricerca la vitalità, spesso sommersa, del nostro Paese, non può arrendersi di fronte a tale interpretazione. Eppure sono in tanti a parlare di “sindrome da demotivazione”, in effetti, l’Italia non si è risparmiata nella corsa a perdifiato per tagliare il traguardo dell’Euro, ma non condivido l’opinione diffusa che una volta riuscita nell’impresa

Anteprima della Tesi di Maria Caccaviello

Anteprima della tesi: L'euro e i cittadini: aspettative e timori, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Maria Caccaviello Contatta »

Composta da 277 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1753 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.