Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Qualità dell'e-learning. Esperienze italiane e buone pratiche internazionali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Premessa Navigando in Internet mi sono spesso chiesto se le offerte di formazione on line, promosse con grafica accattivante e prospettive desiderabili, abbiano o meno, alla base, delle reali attenzioni all’effettiva qualità dell’offerta fatta, se, in fondo, non si tratti di un ripiego in sostituzione ad un percorso formativo tradizionale, una scorciatoia che, come tale, non può considerarsi completa. Da tale curiosità, ulteriormente stimolata dal lavoro svolto durante il mio tirocinio (presso il portale per la formazione GuFo.it), nasce l’idea di fondo di questa tesi, volta ad indagare sugli sforzi italiani ed internazionali che sottostanno allo sviluppo e alla diffusione di un e-learning di qualità. Partendo dagli aspetti che fanno dell’e-learning il metodo formativo ideale per rispondere all’attuale bisogno di formazione continua (capitolo 1), passando attraverso la ricerca e l’analisi delle buone pratiche suggerite a livello internazionale per qualificare l’utilizzo dell’ educazione on line (capitolo 2) e delineando, attraverso l’analisi di alcune esperienze italiane, regionali e multiregionali, le tendenze e le potenzialità di sviluppo della formazione on line nell’ambito del nostro paese (capitolo 3), mi sono infine interrogato sull’effettivo riscontro ottenuto, dalle direttive, dalle ricerche e dai documenti presi in considerazione, sugli enti che sono direttamente a contatto con l’utenza e che offrono effettivamente il servizio formativo (capitolo 4). Molti percorsi di apprendimento offerti in rete, sempre più inseriti in un sistema formativo che coniuga i metodi di formazione tradizionali con quelli resi possibili dal web, hanno tutte le carte in regola per dimostrarsi servizi di qualità: inevitabile, tra questi, la presenza di alcune proposte di basso valore qualitativo le quali, però, possono essere smascherate da un utente consapevole delle attenzioni qualitative che attualmente vengono garantite dalla maggior parte degli enti e che sono richieste dagli esperti in materia. Un piccolo contributo in questo senso, ad ausilio dell’aspirante discente on line e a sostegno degli enti che si impegnano nella qualificazione dei propri corsi, lo si vorrebbe dare con questa tesi.

Anteprima della Tesi di Simone Costa

Anteprima della tesi: Qualità dell'e-learning. Esperienze italiane e buone pratiche internazionali, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Simone Costa Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3383 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.