Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il posto di lavoro flessibile: il telelavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

FLESSIBILIT� E TELELAVORO 1.3.1 Impatto sull’impresa Le motivazioni che spingono l�impresa ad introdurre il telelavoro sono legate ai seguenti vantaggi: Maggiore flessibilità nell’utilizzo del personale e verso il mercato. Attraverso il telelavoro si ottiene una maggiore libert�, per quanto riguarda l�assegnazione dei carichi di lavoro al personale, rispetto ad una struttura organizzativa accentrata, com�� quella tradizionale. In tal modo � possibile rispondere, senza costi aggiuntivi, sia a picchi di lavoro, sia a riduzioni della produzione in momenti in cui la domanda di mercato � pi� debole. La gestione flessibile dei lavoratori, se non fosse, una risorsa indispensabile imposta dal mercato nella societ� post industriale, sarebbe solo un elemento dannoso per l�azienda in quanto porterebbe elevati problemi di tipo gestionale. Maggiore efficienza e produttività del lavoro; in quanto si ha una riduzione dei tempi morti durante l�attivit� lavorativa, inoltre sul piano teorico si garantisce la possibilit� dell�applicazione di un piano remunerativo basato sull�output prodotto anzich� sul tempo impiegato per produrlo.

Anteprima della Tesi di Daniele Rubini

Anteprima della tesi: Il posto di lavoro flessibile: il telelavoro, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Daniele Rubini Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3640 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.