Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metamorfosi dell’arcadia: edizioni e rappresentazioni del sacrificio di Agostino Beccari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 Ficino nel 1492 riconosce nella Firenze di Lorenzo De’ Medici la realizzazione della perfetta condizione della repubblica platonica illuminata dalla verità cristiana, e molti dei letterati, fra cui anche Ariosto, Boiardo o Pontano fanno ricorso allo stereotipo encomiastico-cortigiano dell’associazione tra ritorno dei “saturnia regna “ e l’apologia di questo o quel Principe o dinastia; il motivo non è però puramente adulatorio, ma esprime l’ansiosa speranza di concordia religiosa, civile e politica. Le grandi crisi del primi decenni del Cinquecento rendono sempre più irreale la speranza di un avvento di un “nuovo tempo”, spingendo a proiettare nel sogno della vita arcadica un “paradiso”appena intravisto e perduto, l’aspirazione all’armonia e alla pace per un’umanità figlia di una natura non toccata dal peccato e ignara del male, che vive in assoluta libertà i propri sentimenti.

Anteprima della Tesi di Daniela Sepulcri

Anteprima della tesi: Metamorfosi dell’arcadia: edizioni e rappresentazioni del sacrificio di Agostino Beccari, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Daniela Sepulcri Contatta »

Composta da 204 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3857 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.