Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Resistenza e classe operaia a La Spezia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Altre fabbriche sopravvissero solo perché incorporate ad altre: lo Juti- ficio fu assorbito dalla Montecatini e ridimensionato a causa sia della pre- senza dello Jutificio di Aulla, sia della crisi che gravò sull’intero settore tessile. 29 Al Muggiano la maggior parte dei macchinari installati proveniva da altre fabbriche del gruppo OTO, soprattutto dal cantiere della Foce di Ge- nova, che era stato costretto alla chiusura nel 1929, a causa sia dei precari collegamenti ferroviari regionali, sia dell’espansione della città, sia della crisi economica che aveva reso insopportabili i costi di gestione. 30 Le difficoltà incontrate dalla Terni trovarono riscontro nel fatto che le sue azioni nel 1932 “avevano toccato quotazioni minime di 105 rispetto alla media di 492 nel 1926”. 31 Malgrado gli aspetti negativi la ripresa economica fu imponente verso la metà degli anni ’30: le industrie belliche tornarono a produrre a livelli massicci proprio perché favorite dalla dinamica della politica internaziona- le (guerra di Abissinia, guerra di Spagna). Nello stabilimento di Melara, fornito di strutture maggiormente am- pliate e di ultimi ritrovati tecnologici, si verificò un’immediata e costante ripresa della produzione, a tal punto che nel 1942 la forza lavoro ivi im- piegata raggiunse le 10.000 unità: furono realizzati cannoni di diverso ca- libro per corazzate nuove o rimodernate, adatti alla battaglia antiaerea, cannoni per basi terrestri, artiglieria di diverso calibro (mitragliere e bom- 29 Cfr. F. Barba, op. cit., pp. 650-651; T. Del Chicca, op. cit., p. 4. 30 Cfr. G. Giacchero, op. cit., p. 666. 31 Ibid., p. 673.

Anteprima della Tesi di Roberta Tarabusi

Anteprima della tesi: Resistenza e classe operaia a La Spezia, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Roberta Tarabusi Contatta »

Composta da 214 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1647 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.