Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Associazioni e società medico-scientifiche in Piemonte: realtà congressuale e target strategico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il congresso medico, un volto diverso 7 1.2 – Leggi e norme che regolano i congressi medici • La legge 541 del 30/12/1992 emanata dal Ministro della Salute riguarda solo i congressi farmaceutici, in altre parole quelli in cui si discute l’uso di farmaci registrati. Si impone ai PCO (Professional Congress Organizer) di raccogliere la documentazione delle aziende farmaceutiche interessate a aderire alle iniziative e inviarla (con un unico invio) al Ministero della Salute 60 giorni prima dell’evento, insieme con una tabella riassuntiva e alle informazioni sul congresso. Ciascuna azienda ha l’obbligo di dichiarare una correlazione tra la tematica del congresso e il farmaco. In tale richiesta l’azienda deve anche specificare la modalità con cui intende aderire alla manifestazione, ad esempio se con l’inserimento della scheda tecnica di un farmaco in cartella congressuale o con l’affitto di uno spazio espositivo. Per un budget fino a 25.000 euro vige la politica del “tacito assenso”; per budget superiori a tale importo è sempre necessaria l’autorizzazione del Ministero. Il tacito assenso crea notevoli disguidi legati ai tempi di realizzazione, poiché la negazione del permesso di sponsorizzazione può giungere fino a 45 giorni antecedenti la manifestazione, data in cui non è più possibile annullare l’evento, ma soltanto presentare un ricorso alla pratica ministeriale. Questa legge produce molteplici problemi per quanto concerne il reperimento di fondi alla pianificazione dei congressi, che non è più libero, come prima del 1992, ma, nel caso in cui gli eventi richiedano budget elevati, regolamentata. La richiesta di sponsorizzazione è accettata solo nel caso in cui l’azienda farmaceutica, che decide la sovvenzione del congresso, sia realmente collegata ad esso, abbia quindi in produzione, o in studio, farmaci inerenti alla specializzazione in oggetto. • Il Codice Deontologico di Farmindustria, entrato in vigore nel settembre 2000, regola la partecipazione delle aziende farmaceutiche ai

Anteprima della Tesi di Elena Bruno

Anteprima della tesi: Associazioni e società medico-scientifiche in Piemonte: realtà congressuale e target strategico, Pagina 7

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Elena Bruno Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1840 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.