Strategie di trading per la gestione di portafogli valutari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 paesi in cui i governi si sono impegnati a convertire a vista la moneta stessa in qualsiasi altra divisa convertibile6. La nozione di convertibilità esposta ha sostituito quella più antica di conversione in oro propria del sistema gold standard, venuta meno con la fine degli accordi di Bretton Woods nell’agosto del 1971. Per comprendere il funzionamento di questo mercato è utile elencare gli operatori che costituiscono alternativamente il lato della domanda piuttosto che quello dell’offerta a seconda delle motivazioni sottostanti. La domanda di valuta estera proviene prevalentemente da importatori, fruitori di servizi internazionali, investitori in valuta, banche. L’offerta proviene prevalentemente da esportatori, fornitori di servizi internazionali, investitori esteri, banche. Le principali tipologie di operatori presenti sul mercato sono: • Banche che si qualificano a seconda delle esigenze come brokers, traders o dealers; la banca che effettua operazioni di brokeraggio interviene esclusivamente per conto di altri operatori mediando le loro posizioni; la banca che fa trading acquista e vende per conto proprio secondo prefissati obiettivi di gestione; infine la banca che si presenta come dealer, oltre a compravendere valuta estera, assume anche posizioni allo scoperto in un’ottica maggiormente speculativa. Le banche possono poi intervenire direttamente sul mercato, facendo i propri prezzi e nei casi più eclatanti diventando veri e propri market makers oppure possono limitarsi ad operare ai prezzi “fatti” da altri. • Banche Centrali che intervengono sul mercato per controllare il corso del cambio a seconda degli obiettivi di politica monetaria fissati. Bisogna innanzi tutto distinguere se il paese considerato opera in regime di cambi fissi o in regime di cambi flessibili: nel primo caso tali interventi sono obbligati da questa scelta, al contrario nel secondo caso la banca centrale può intervenire a sua discrezione, al limite non intervenendo affatto e lasciando fluttuare il corso del cambio secondo il naturale incontro tra domanda ed offerta. Le strategie di intervento sono diverse a seconda dell’obiettivo perseguito: nel caso si desideri sostenere il valore della moneta nazionale che si sta deprezzando 6 Attualmente le divise convertibili sono ventuno: dollaro USA, dollaro canadese, marco tedesco, fiorino olandese, franco francese, franco belga, lira sterlina, peseta spagnola, escudo portoghese, lira irlandese, corona danese, corona svedese, corona norvegese, marco finlandese, dracma greca, yen giapponese, franco svizzero, scellino austriaco, dollaro australiano, ECU e naturalmente lira italiana.

Anteprima della Tesi di Luca Stellato

Anteprima della tesi: Strategie di trading per la gestione di portafogli valutari, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luca Stellato Contatta »

Composta da 279 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6435 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.