Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione dei rischi operativi nelle aziende di credito - Linee evolutive nella prospettiva del ''Nuovo Accordo di Basilea''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

assistito, anche per impulso dello stesso Comitato e delle autorità nazionali di vigilanza, alla generale tendenza a rafforzare le strutture e le procedure di controllo interno, con la finalità di minimizzare (tenendo presente il costo dei controlli medesimi) la portata delle possibili perdite. La più recente enfasi sulla quantificazione di queste ultime, in ottica probabilistica, è invece legata al loro impatto sul livello di capitale desiderato ovvero (nell’ottica del nuovo Accordo di Basilea) imposto. Sui rischi operativi – i cui profili teorici e gestionali sono scarsamente indagati dalla letteratura – si è intensificato il dibattito, tuttora in corso, al quale stanno dando un particolare contributo, oltre alle autorità di vigilanza ed alle banche, le società che forniscono consulenza aziendale commercializzando specifici prodotti di gestione e controllo. Il presente lavoro si propone di dar conto dello stato dell’arte, soffermandosi dapprima, nel capitolo n. 1, sulla portata delle iniziative attualmente in gestazione nell’ambito dell’Accordo; ne viene illustrato il quadro generale con riferimento specifico ai rischi in parola, rinviando ai capitoli successivi, in relazione ai profili ivi trattati, aspetti di maggior dettaglio, con particolare attenzione alle questioni “aperte”. Nel capitolo n. 2 si analizza il problema, piuttosto complesso, della natura e classificazione dei rischi in parola: tematica che, oltre ad articolati aspetti teorici, presenta importanti ricadute sul piano concreto della individuazione, gestione e valutazione dei rischi. STEFANO, Rischi operativi dell’intermediazione in strumenti derivati: considerazioni a margine della crisi della Barings, in Credito Popolare, n. 2/1996.

Anteprima della Tesi di Marco Caringi

Anteprima della tesi: La gestione dei rischi operativi nelle aziende di credito - Linee evolutive nella prospettiva del ''Nuovo Accordo di Basilea'', Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Caringi Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6132 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.