Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nuovi strumenti per la valorizzazione estetica delle rocce ornamentali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 4 Introduzione 4 Introduzione I fenomeni naturali hanno una caratteristica di variabilità che li rendono inadatti ad essere interpretati e descritti come funzioni matematiche. Sono state introdotte allora le funzioni aleatorie e le variabili generalizzate per una rappresentazione più rispondente al fenomeno fisico in oggetto. Da tale assunzione nasce la Geostatistica che ha proprio lo scopo dello studio dei fenomeni naturali. Essa è proprio nata per aiutare gli ingegneri minerari nella valutazione di riserve di cui si hanno a disposizione pochissime informazioni sulle risorse da sfruttare (Journel e Huijbregts 1978). Oggi tale disciplina si è evoluta ed è utilizzata in numerosissimi campi di applicazione, come per lo studio di inquinanti, per lo studio della meteorologia, nella risoluzione di tutti quei problemi in cui l’informazione spaziale è carente ed è necessario una sua attendibile rappresentazione. La Morfologia Matematica si interessa allo studio delle forme e delle sagome degli oggetti. L’avvento delle immagini digitali e delle maggiori prestazioni raggiunte dagli odierni calcolatori ha permesso una evoluzione di questa disciplina. Idealmente, possiamo pensare che l’aspetto visivo di una immagine, nel caso specifico di una roccia ornamentale, così come la percepiamo, deve essere tradotta in un formato comprensibile ad un elaboratore. Telecamere digitali e scanner piatti riescono oggi ad effettuare questa operazione in maniera rapida ed alla risoluzione richiesta. L’immagine acquisita deve essere elaborata tramite strumenti statistico-matematici, in grado di estrarre dai dati disponibili informazioni per lo scopo prefissato. Vedremo che una simulazione Geostatistica restituisce per costruzione immagini con simili caratteristiche di variabilità spaziale e tramite la Morfologia Matematica verrà eseguito un controllo delle immagini realizzate per quanto riguardo l’aspetto delle forme, aspetto cruciale a cui siamo legati proprio nel caso di una roccia ornamentale. Le relazioni fra morfologia matematica e geostatistica sono un campo aperto di ricerca, e questa tesi si inserisce nello studio delle relazioni tra gli aspetti e le problematiche che sono prese in considerazione da una disciplina e non dall’altra e viceversa. La struttura della tesi è essenzialmente composta in tre parti. Nella prima parte verranno evidenziati quali sono gli aspetti del problema del commercio delle rocce ornamentali, l’attuale situazione e lo stato dell’arte della caratterizzazione estetica

Anteprima della Tesi di Stefano Bondua

Anteprima della tesi: Nuovi strumenti per la valorizzazione estetica delle rocce ornamentali, Pagina 9

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Dipartimento di chimica mineraria e delle tecnolog

Autore: Stefano Bondua Contatta »

Composta da 447 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1481 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.