Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Materiali biblioteconomici per la nuova biblioteca universitaria di Genova. Avvio di un'indagine

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Una buona programmazione, anche della formazione, implica il non limitarsi alla sola gestione dell�esistente. Questo � niente pi� e niente meno che il sistema del TQM, �sistema di miglioramento continuo, che sfrutta la gestione partecipativa e mette al centro i bisogni dei clienti� 21 , coinvolgendo il personale, utilizzando differenti metodi e scienze, nella consapevolezza che gran parte delle inefficienze sono dovute al sistema e non al personale. Proprio per questo � importante investire sul capitale umano, puntare sul coinvolgimento di chi lavora in biblioteca. Su questo argomento sono state elaborate differenti teorie; quella che per� ha superato molte verifiche ed � stata confermata nel tempo � la �teoria x e teoria y� elaborata da Douglas McGregor alla fine degli anni �50 del secolo scorso. La prima si rif� alla concezione tradizionale secondo cui �l�essere umano normale ha un�intrinseca avversione per il lavoro e, se pu�, lo evita� 22 ; conseguenza di questo � l�adozione, da parte della direzione, dell�atteggiamento del comando o, per dirla in altri termini, del bastone e della carota. In contrapposizione alla �teoria x� McGregor elabor� la �teoria y� secondo cui: 1) il dispendio di energie fisiche e mentali sul lavoro � naturale come il gioco o il riposo; 2) il controllo esterno e la minaccia di una punizione non sono gli unici mezzi per indirizzare l�impegno verso gli obiettivi dell�organizzazione. Gli esseri umani esercitano da s� un controllo autodirezionato verso gli obiettivi per cui si sentono impegnati. 3) L�impegno nei confronti degli obiettivi � in funzione della ricompensa legata al loro conseguimento. La pi� significativa di queste ricompense, per esempio la soddisfazione delle esigenze dell�io e dell�autorealizzazione, pu� essere il risultato dell�impegno orientato agli obiettivi dell�organizzazione; 4) L�essere umano normale impara, se messo nelle condizioni adatte, non solo ad assumersi delle responsabilit�, ma anche a ricercarle; 5) La capacit� di esercitare un livello relativamente alto di fantasia, ingegno e creativit� per risolvere i problemi organizzativi incontra non pochi ma molti ostacoli nella popolazione; 6) Nelle condizioni della moderna vita industriale, le potenzialit� intellettuali dell�essere umano medio sono solo parzialmente utilizzate. Da questo discende che � compito della direzione creare opportunit� favorevoli, liberare le capacit� potenziali, allontanare gli ostacoli, incoraggiare la crescita dei dipendenti attuando 21 Cfr. Michael S. Malinconico, �Da utenti a clienti: la qualità nella prospettiva digitale�, in �La qualit� nel sistema biblioteca� a cura di Ornella Foglieni, Editrice Bibliografica, Milano, 2001, p.54 22 Per le tesi di McGregor cito da fonte indiretta utilizzando la traduzione di Michael S. Malinconico, �Da utenti a clienti: la qualità nella prospettiva digitale�, cit., p.60; l�esposizione delle medesime teorie si trova anche in: Ferruccio Diozzi, �Il Management delle biblioteca �, Editrice bibliografica, Milano, 1990, pp. 50-54

Anteprima della Tesi di Francesco Guido

Anteprima della tesi: Materiali biblioteconomici per la nuova biblioteca universitaria di Genova. Avvio di un'indagine, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesco Guido Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1709 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.