Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Materiali biblioteconomici per la nuova biblioteca universitaria di Genova. Avvio di un'indagine

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 sempre � facile conoscere i risultati perch� restano inediti. A tutt�oggi si ritrova ancora una certa ostilit� verso l�attivit� di valutazione, vista come qualcosa di estraneo al mondo bibliotecario e come un problema in pi�, su cui non si crede importante investire risorse, n� economiche n� di tempo. Sintetizzando in modo estremo, si potrebbe dire che attualmente in Italia si sta facendo �ricerca�, cio� si prova a sperimentare nelle differenti realt� le metodologie fornite da autorevoli studi, provenienti spesso dal mondo anglosassone. Emergono ovviamente differenze tra aree geografiche (in particolare la Lombardia e, in parte, il Trentino sembrano essere all�avanguardia) 33 e tra tipologie diverse di biblioteca; per ci� che riguarda quest�ultimo aspetto, credo che sia da specificare che l�ambito delle biblioteche pubbliche sia quello in cui la valutazione sia cominciata prima e in cui ci siano pi� esempi, mentre le biblioteche universitarie, pur arrivando in un secondo momento, percorrendo ora quella che � stata chiamata �irresistibile ascesa� 34 , anche per quanto riguarda la valutazione stanno cominciando ad �impratichirsi� 35 . Non esiste invece nessun tipo di pratica per quanto riguarda le biblioteche statali; ovvio che questo ha pesato enormemente sullo sviluppo del presente lavoro, in quanto rende difficile fare quell�attivit� di benchmarking tra la Biblioteca Universitaria di Genova e le sue consimili, che permetterebbe di avere un altro mezzo di confronto, oltre a quello gi� citato del paragone tra i dati relativi ad anni differenti 36 . In effetti la valutazione pu� riguardare il livello del singolo servizio, oppure la singola biblioteca, spostarsi al sistema bibliotecario locale, provinciale, regionale, fino a spingersi appunto alla situazione nazionale. Ovviamente pi� ci si spinge avanti nei livelli, pi� utilit� ci sar� nella propria attivit�, mentre mancando i livelli pi� alti l�attivit� rester� monca. provare ad avviare un lavoro di omogeneizzazione (non di omologazione) della misurazione e della valutazione in Italia. 33 Per quanto riguarda questo aspetto, voglio citare una mia esperienza personale che, per quanto possa sembrare banale, � indicativa di quanto differentemente sia considerato l�argomento in diverse aree geografiche. Partecipando al seminario sulle �Statistiche in biblioteca�, di cui ho gi� dato notizia, ho constatato che su circa trenta partecipanti, nessuno provenisse da citt� che si collocano geograficamente al di sotto di Roma; la capitale peraltro, pur essendo sede del seminario, era meno rappresentata della regione lombarda. 34 Cfr. Vitiello Giuseppe, �Le biblioteche e l’informazione in Europa occidentale�, in �Biblioteche oggi�, ottobre 1996 p. 72. 35 Su questo argomento � interessante il poderoso lavoro svolto dal MIUR attraverso l�Osservatorio per la valutazione del sistema universitario, che ha pubblicato nel gennaio 1999 il rapporto preliminare del gruppo di ricerca su �Misurazione e valutazione delle biblioteche universitarie�. � ora consultabile all�indirizzo: http://www.cnvsu.it/Documenti/Default.asp?id_documento_padre=10660 36 Cfr. Nick Moore, �Quantificare l’indefinibile: la misurazione del rendimento dei servizi bibliotecari�, cit., pp.45-46

Anteprima della Tesi di Francesco Guido

Anteprima della tesi: Materiali biblioteconomici per la nuova biblioteca universitaria di Genova. Avvio di un'indagine, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesco Guido Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1709 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.