Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Vecchie strutture e nuove funzioni per uno sviluppo autocentrato: le masserie di Ostuni (Br)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1.2 La dimora rurale in Puglia “Lo studio della casa rurale in Puglia è legato ai tanto numerosi fatti e fenomeni del mondo fisico e dell’attività umana, che costituiscono gli elementi fondamentali contenuti nello studio geografico della regione. Sono infatti, evidenti tanto i rapporti con la natura del terreno, con i suoi aspetti morfologici, con le influenze dell’idrografia e del clima e con le forme della vegetazione spontanea, quanto i legami con la tradizione storica e la distribuzione della popolazione, soprattutto col popolamento sparso, e quelli infine con l’utilizzazione del suolo e con gli altri numerosi problemi geografici dell’economia rurale” (Colamonico, 1970, p.1) La Puglia è una delle regioni meglio individuate del nostro Paese. La sua unità fisica è essenzialmente il risultato della sua origine e della uniformità della sua costituzione litologica. I suoi terreni, formatisi nell’ultimo periodo del mesozoico, hanno finito per creare, attraverso la diffusa opera di corrosione nei calcari, una comune idrografia e morfologia. La roccia, più diffusamente rappresentata nella regione pugliese è il calcare compatto del cretacico; la larghissima sua presenza ha offerto all’uomo, nel corso dei secoli, il materiale per la costruzione delle abitazioni, per l’innalzamento dei muri di confine come limiti delle proprietà fondiarie nelle campagne, per il selciato delle strade e in una vasta area delle Murge meridionali, la particolare diffusione in superficie di strati calcarei di limitato spessore ha

Anteprima della Tesi di Giuseppina Francioso

Anteprima della tesi: Vecchie strutture e nuove funzioni per uno sviluppo autocentrato: le masserie di Ostuni (Br), Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giuseppina Francioso Contatta »

Composta da 197 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2236 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.