Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Procedimenti di tixoformatura di leghe metalliche per componenti automobilistici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Fig. 1.1 – Diagramma di stato di una lega Magnesio - Alluminio Il termine Tixotropia trae la sua etimologia dalle parole greche thixis (tocco) e tropos (cambiamento); esso descrive la capacit�, che ha un certo materiale, di mutare la sua struttura interna e di comportarsi alla stregua di un fluido, quando vengono applicate al materiale stesso forze deformanti dall�esterno. Il fenomeno della Tixotropia, che in origine era riferito ai cambiamenti reversibili del passaggio da un fluido scorrevole ad un gel elastico quasi-solido, fu scoperto nel 1923 da Schalek e Szegvari nello studio di sistemi non metallici. L�essenza della loro scoperta fu quella della notevole propriet� dei gel acquosi di ossido di ferro di divenire completamente liquidi semplicemente se sottoposti ad una leggera agitazione, fino ad un tale grado 10 20 30 40 200 300 400 500 600 650 T e m p e r a t u r a �C % Al α α + β α + Liquido Tipica temperatura per processi di formatura tixotropici : 560 – 580 °C 437 �C Composizione della lega 9 % Al Temperatura di stampaggio normale > 700 �C Linea del solido Linea del liquido

Anteprima della Tesi di Luigi Manzo

Anteprima della tesi: Procedimenti di tixoformatura di leghe metalliche per componenti automobilistici, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luigi Manzo Contatta »

Composta da 210 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2413 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.