Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Procedimenti di tixoformatura di leghe metalliche per componenti automobilistici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Fig. 2.1 � Differenze di componenti solidi e liquidi in metalli cedevoli e semi-solidi La differenza tra metalli cedevoli e semisoli diviene piccola quando essi raggiungono lo stesso campo di temperatura; in tale caso entrambi i metalli includono una proporzione simile di componenti liquidi e solidi ed hanno fondamentalmente le stesse propriet� meccaniche. Il componente liquido in un metallo cedevole si forma attraverso la parziale fusione dei grani solidi. Tale fusione parziale inizia sui bordi dei grani solidi ed � l� che di solito � presente il componente liquido. I grani solidi sono dunque separati tra loro dalla componente liquida come si vede nella fig. 2.1. Il componente solido in un metallo semi-solido si forma attraverso la parziale solidificazione del metallo fuso. Quando il metallo � raffreddato la solidificazione inizia sulla parete del crogiuolo dove i dendriti iniziano a crescere. Se si applica a questo punto un�agitazione meccanica o elettromagnetica nel metallo parzialmente solidificato i dendriti si frantumano in grani solidi (o particelle) e si disperdono nel rimanente metallo fuso. Componente solido Componente liquido Alta frazione solida : METALLO CEDEVOLE Bassa frazione solida : METALLO SEMISOLIDO

Anteprima della Tesi di Luigi Manzo

Anteprima della tesi: Procedimenti di tixoformatura di leghe metalliche per componenti automobilistici, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luigi Manzo Contatta »

Composta da 210 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2413 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.