Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dal documento cartaceo al documento informatico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 da catene di dati numerici in sequenze di parole) attraverso l’uso del computer. La diffusione del documento informatico comporterebbe un notevole beneficio alla società moderna in quanto in grado di risparmiare spazio e tempo, ma, affinché possa essere utilizzato efficacemente, occorre che sia in grado di soddisfare le stesse esigenze di sicurezza giuridica realizzate dalla documentazione cartacea. I problemi della sua facile modificabilità e della impossibilità di individuare in modo certo il suo autore, impegnano per lungo tempo la migliore dottrina nel tentativo di attribuirgli, comunque, la maggiore rilevanza possibile, sia sul piano sostanziale che su quello processuale. Il punto cruciale riguarda l’impossibilità di sottoscrivere il documento informatico, ma è proprio da qui che parte una svolta fondamentale: la sempre più pregnante convinzione di una crisi della sottoscrizione come unico e solo criterio di imputazione delle dichiarazioni contenute in un documento. Nonostante il fermento e le teorie più aperte all’ingresso del documento informatico nel mondo del diritto, rimane comunque necessario un intervento legislativo che porti chiarezza in materia. Il primo ad interessarsene è l’UNCITRAL (acronimo di United Nations Commission on International Trade Law), organo ausiliario delle

Anteprima della Tesi di Arianna Vicentini

Anteprima della tesi: Dal documento cartaceo al documento informatico, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Arianna Vicentini Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5857 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.