Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Mediatore europeo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

rispettivamente indipendenti ove indirizzare istanze relative a sussidi di disoccupazione, pensioni, protezione dell’ambiente, in materia tributaria... L’operato di tali tribunali, come delle altre autorità amministrative, è soggetto a revisione giudiziale e tale potere è affidato alla giurisdizione ordinaria come nel sistema di common law inglese. L’Ombudsman danese non ha un limite al conoscere solamente gli aspetti di mera legalità degli atti a lui sottoposti ma ha anche il potere di sindacarli nel merito, come poter dunque scegliere tra Ombudsman e revisione giudiziale? la scelta non dipenderà solamente dall’oggetto ma, soprattutto, dalle differenze che riguardano la procedura da seguire. Comparata alla revisione giudiziale quella davanti all’Ombudsman è assai più semplice non richiedendo né formalità né costi da sostenere. Per contro, l’Ombudsman non può invalidare né modificare una decisione amministrativa, ma può semplicemente ed unicamente fornire la propria opinione su di un caso portatogli in esame e fornire il proprio punto di vista in merito alla semplice legalità delle decisioni amministrative. Un denunciante che abbia adito l’Ombudsman senza successo potrà ulteriormente perseguire i suoi fini portando il caso davanti alle corti competenti, anche se nella pratica raramente questo si verifica come ugualmente raro è che un’autorità amministrativa sfidi un’opinione di un Ombudsman non osservandone una raccomandazione diretta a chiedere l’annullamento o la modifica di una decisione amministrativa che egli abbia considerato non conforme alla legge od alla prassi. Nei casi in cui, comunque, ciò accadesse l’Ombudsman, di norma, indirizzerà una raccomandazione al Ministro della Giustizia affinché al privato cittadino sia concesso il gratuito patrocinio al fine di facilitare una decisione finale e vincolante sul caso e davanti alla giurisdizione ordinaria egli non prenderà nessuna parte nel corso della procedura. Come ultima osservazione, è da rimarcarsi che all’Ombudsman danese è espressamente vietato di sindacare sull’operato delle Corti nell’esercizio delle loro funzioni giurisdizionali. 14

Anteprima della Tesi di Marco Scanferla

Anteprima della tesi: Il Mediatore europeo, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Marco Scanferla Contatta »

Composta da 193 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3375 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.