Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Acquisto e possesso di azioni proprie e della controllante: motivazioni e riflessi sul bilancio d'esercizio e consolidato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Anche se l�acquisto di azioni proprie fosse effettuato per scopi diversi dalla riduzione del capitale sociale (operazioni per il raggiungimento di obiettivi di rilevanza strategica e tattica), secondo questo indirizzo teorico, tali diverse finalit� potrebbero essere raggiunte agendo direttamente sul capitale. Dunque per quanto finora esposto, �l�acquisto di azioni proprie comporta � qualunque sia lo scopo in vista del quale viene effettuato � un rimborso di capitale proprio. Ci� non implica � come talvolta si equivoca � una corrispondente riduzione del capitale sociale�, la quale si avr� solo nel caso in cui la societ� decida di annullare le azioni acquistate. � ovvio che perch� non avvenga una diretta riduzione del capitale, attraverso il rimborso, la societ� deve avere nel proprio patrimonio netto, un ammontare di riserve di utili tali che, incorporandosi nel capitale sociale, continuino a mantenerlo ad un livello pari a quello precedente all�acquisto di azioni proprie. Inoltre, come � ovvio, �le azioni proprie detenute dalla societ� emittente, al pari di quelle di nuova emissione, rappresentano solo delle fonti potenziali di finanziamento: diventeranno effettive con il collocamento delle azioni sul mercato� 4 . Se quindi le azioni proprie non esprimono un valore reale ulteriore rispetto ai beni che compongono il patrimonio sociale, e anzi il loro acquisto, de�finanzia l�azienda, ne deriva l�impossibilit� di operare, in sede di valutabilit�, nella redazione del bilancio, svalutazioni e rivalutazioni sulla voce �azioni proprie�, non ponendosi dunque nemmeno il problema di una possibile realizzazione di plusvalenze o minusvalenze, finch� i titoli rimangono nel portafoglio della societ�. 4 FANNI, COSSAR, Il metodo contabile, op. cit., pag. 545.

Anteprima della Tesi di Cristian Pietrini

Anteprima della tesi: Acquisto e possesso di azioni proprie e della controllante: motivazioni e riflessi sul bilancio d'esercizio e consolidato, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Cristian Pietrini Contatta »

Composta da 221 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9838 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.