Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Acquisto e possesso di azioni proprie e della controllante: motivazioni e riflessi sul bilancio d'esercizio e consolidato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La teoria sub b) considera, invece, le operazioni di acquisto e di rivendita di azioni proprie come operazioni di investimento cio� come un �impiego di mezzi monetari per l�acquisizione di fattori produttivi o condizioni economico�giuridiche, efficacemente coordinati��in vista di determinati risultati da realizzare� 5 . Attraverso tali operazioni, infatti, la societ� emittente compie degli atti preordinati al raggiungimento di obiettivi delineati dalle linee strategiche e tattiche predisposte per la sopravvivenza e lo sviluppo nel tempo della compagine aziendale. In genere l�acquisto di azioni proprie e posto in essere da societ� medio� grandi che nella maggior parte dei casi sono anche quotate. In questa ottica � limitativo, quindi, riscontrare finalit� meramente di de�finanziamento, finalit� riscontrabile prevalentemente in compagini di piccole dimensioni, nelle quali l�obiettivo dell�acquisto di azioni proprie � quello di agevolare il socio nella dismissione della propria quota. Nelle societ� medio�grandi, l�acquisto di azioni proprie assume, quindi, significati diversi, i quali possono essere cos� riassunti: - mutamento degli assetti proprietari, - formazione del prezzo di mercato delle azioni, se tali titoli sono quotati, - attivazione di flussi di natura economico�finanziaria, ottenuti modificando la struttura quali�quantitativa del capitale. Sotto il primo aspetto la societ� pu� operare acquisti e rivendite di azioni proprie nel tentativo di favorire l�ingresso di nuovi soci o l�uscita di altri, realizzando in questo modo nuovi assetti proprietari attraverso una nuova suddivisione del capitale di rischio. 5 LIZZA, L’acquisto, op. cit., pag. 33.

Anteprima della Tesi di Cristian Pietrini

Anteprima della tesi: Acquisto e possesso di azioni proprie e della controllante: motivazioni e riflessi sul bilancio d'esercizio e consolidato, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Cristian Pietrini Contatta »

Composta da 221 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9844 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.