Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli eventi esonerativi della responsabilità del vettore terrestre di cose

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione ________________________________________________________________ nettamente più onerose di quello navale ed i mezzi di locomozione primitivi e spesso primordiali. Il che spiega perché le fonti principali della disciplina giuridica del trasporto si ritrovino nei testi del receptum nautarum, cauponum et stabulariorum, nella lex rhodia de iactu o, nel settimo secolo dopo Cristo, nel Nomos Rhodìon nauticos. Il trasporto terrestre, quindi, di scarsa importanza e contraddistinto, comunemente ad altri, dalla consegna della res, venne ad inquadrarsi nella figura della locatio operis e mantenne sostanzialmente questa collocazione sino alla fine del XIX secolo. Si potrebbe insinuare che, sino ai primi anni del 1800, l’esigenza di una compiuta disciplina del trasporto terrestre non fu mai avvertita dagli operatori del settore. Questi, nell’intrattenere i reciproci scambi commerciali, continuarono a preferire il trasporto marittimo, senz’altro più rapido ed economicamente più conveniente rispetto a quello terrestre; basterà considerare la tipologia dei mezzi di trasporto dell’epoca e la condizione delle strade, per nulla diversi rispetto all’epoca romana, per ritenere giustificata tale ragionevole scelta. Fu soltanto con la rivoluzione industriale, in particolare verso la fine del 1800, che la disciplina giuridica del trasporto terrestre si evolse verso forme più articolate, sotto la spinta improvvisa ed innovatrice di tecnologie, al tempo talmente progredite ed inconsuete (basti pensare alla nascita della ferrovia e, successivamente, all’invenzione del motore a scoppio), da

Anteprima della Tesi di Sandro Sapia

Anteprima della tesi: Gli eventi esonerativi della responsabilità del vettore terrestre di cose, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Sandro Sapia Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4721 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.