Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il radiocesio nei boschi della regione FVG: la situazione attuale ed il confronto con il passato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Figura 1.1: Rappresentazione schematica dei decadimenti β e γ. La freccia bicolore rappre- senta l’elettrone che scende dalle orbite piu` alte per andare ad occupare nell’orbita K il posto dell’elettrone catturato per EC o emesso per IC. Le radiazioni indicate con un simbolo (∼ o •) sono dei prodotti di decadimento; l’elettrone coinvolto nella EC, ad esempio, non e` disegnato esplicitamente come accade per le particelle β−, β+ o per l’elettrone Auger, in quanto non e` un prodotto di reazione. E` interessante riscrivere l’equazione (1.13) attraverso l’energia di legame5, conside- rando che Bα = 28.3 MeV, si ottiene: B(A,Z) < B(A−4,Z−2) + 28.3 MeV (1.14) L’energia di legame di 42He e` molto elevata rispetto a quella degli altri nuclei: questo fa s`ı che il decadimento in cui un nucleo emette una particella α sia nettamente favorito rispetto alle reazioni in cui altri nuclei vengono emessi. Empiricamente si trova che solo i nuclei con Z ≥ 66 hanno degli isotopi che possono decadere α, inoltre il tipico range energetico delle particelle emesse e` di 4 ÷ 9 MeV; decadimenti in cui l’energia della particella α e` minore di 4 MeV sono energeticamente possibili, ma in pratica non osservati. Non e` questo il luogo per entrare nei dettagli del decadimento α, ricordiamo solamente che la probabilita` di decadimento λα cresce fortemente con l’energia ∆E a disposizione6 e quindi la transizione tra stato fondamentale del nucleo (A,Z) e stato fondamentale del nucleo (A − 4, Z − 2) e` la piu` probabile. E` possibile che 5L’energia di legame di un nucleo (A,Z) e` data dalla seguente espressione: B(A,Z) = (Z ·mp + (A− Z) ·mn)−M(A,Z) dove mp e` la massa del protone ed mn quella del neutrone. 6Empiricamente si ha che λα ∝ (∆E)80. 9

Anteprima della Tesi di Francesco Faleschini

Anteprima della tesi: Il radiocesio nei boschi della regione FVG: la situazione attuale ed il confronto con il passato, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Francesco Faleschini Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 802 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.