Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione delle risorse umane e i sistemi Erp: il caso Oracle Hr

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Oracle HRMS 7 2 DEFINIZIONE DEI FLEXFIELDS I flexfields sono dei campi di dati flessibili che l’organizzazione può personalizzare in base alle esigenze aziendali senza dover ricorrere alla programmazione e che consentono di eseguire la personalizzazione di Oracle Applications richiedendo, pertanto, una spiegazione approfondita che consenta di utilizzarli al meglio. Inoltre, una volta ottenute le informazioni relative alla pianificazione e all'impostazione di una funzione di Oracle Applications costruita mediante un flexfield, risulterà molto più facile impostare qualsiasi altra funzione di Oracle Applications che utilizza un flexfield. HR utilizza due tipi di flexfields: i flexfields chiave ed i flexfields descrittivi. • Key flexfields o flexfields chiave: sono campi che è possibile personalizzare per inserire i valori di più segmenti, ad esempio codici identificativi, numeri di conto e così via. Nel corso dell'installazione di Oracle Applications, i tecnici che si occupano dell'implementazione nell'organizzazione personalizzano i flexfields chiave in modo che contengano segmenti di codice significativi per la società. Viene definito il significato di ciascun segmento, i valori validi e il significato di tali valori. I flexfields chiave consentono, quindi, a ciascuna organizzazione di utilizzare lo schema di codice desiderato. • Descriptive flexfields o flexfields descrittivi: sono campi che possono essere personalizzati per l'inserimento di informazioni supplementari per cui non sono già disponibili dei campo in HR. I flexfields descrittivi forniscono uno ‘spazio di espansione’ personalizzabile all’interno delle maschere. È possibile utilizzare i flexfields descrittivi per individuare informazioni aggiuntive, esclusive e di grande rilevanza per l’azienda, che la maschera non potrebbe acquisire in altro modo. I flexfields descrittivi possono essere sensibili al contesto se le informazioni memorizzate nell’applicazione variano in base ad altri valori inseriti nella maschera dagli utenti. All’interno di una maschera un flexfield descrittivo appare come un campo senza nome costituito da un solo carattere racchiuso tra parentesi. Quando si posiziona il cursore in un flexfield descrittivo personalizzato viene visualizzata una finestra popup dotata del numero di campi necessari per l’organizzazione.

Anteprima della Tesi di Cassio Izzo

Anteprima della tesi: La gestione delle risorse umane e i sistemi Erp: il caso Oracle Hr, Pagina 2

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Cassio Izzo Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6777 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.