Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'innovazione nei sistemi di pagamento: il caso della moneta elettronica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 1.1 La network externality: definizione La comune teoria microeconomica definisce l’externality (esternalità, o meglio, espansione) come una situazione in cui le attività di produzione e consumo di un individuo o di un’impresa provocano una variazione delle funzioni di utilità o di produzione di altri agenti economici non direttamente implicati, senza che tale effetto venga spiegato attraverso il meccanismo di determinazione del prezzo 1 . L’externality può essere vantaggiosa o dannosa, positiva o negativa: l’opera di un apicoltore, per esempio, può involontariamente incrementare l’utilità di un vicino che coltiva delle mele nel proprio frutteto; l’inquinamento ambientale, per contro, è una delle classiche dimostrazioni di esternalità negativa descritte dalla letteratura prevalente. Le network externality sono, nei fatti, nient’altro che una particolare applicazione del concetto di esternalità appena enunciato: l’“effetto rete” si verifica quando il beneficio che ad una persona deriva dal consumo di un prodotto, aumenta al crescere del numero di consumer del bene in questione (o di uno sostitutivo) 2 . Un requisito chiave per la creazione di una network externality è perciò una certa complementarietà e/o interazione tra i singoli consumatori ed i loro beni; questi, in altre parole, devono essere parte di una stessa rete, fisica o virtuale che sia. Difatti i tipici prodotti “di rete” hanno un valore trascurabile, quando non addirittura nullo, se utilizzati in isolation; il valore che essi assumono è dato loro dalla connessione con altri beni simili. 1 CABRAL L., On the adoption of innovation with ”network” externalities, Math. Social Sci. 19, 1990, pag. 299. 2 KATZ Michael, SHAPIRO Carl, Network externality, competition and compatibility, American Economic Review, Vol.75, N°3, June 1985, pag. 424.

Anteprima della Tesi di Andrea Sabatini

Anteprima della tesi: L'innovazione nei sistemi di pagamento: il caso della moneta elettronica, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Sabatini Contatta »

Composta da 204 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5322 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.