Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'opera cinematografica: in particolare del produttore cinematografico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 I coautori (brevi cenni). 23 L’opera cinematografica presenta delle peculiarità rispetto alle altre opere dell’ingegno che difficilmente ne consentono una adeguata e precisa identificazione. Questa caratteristica si riflette anche, come si è visto nel paragrafo precedente, nella definizione della sua paternità, problema peraltro risolto con apparente semplicità (o forse semplicismo) dal nostro legislatore. I coautori così individuati godono di una serie di “diritti” che scaturiscono dal fatto della creazione e della pubblicazione dell’opera 24 . Innanzitutto ognuno di essi ha “… il diritto di rivendicare la paternità dell’opera e di opporsi a qualsiasi deformazione, mutilazione od altra modificazione, ed a ogni danno dell’opera stessa, che possano essere di pregiudizio al suo onore o alla sua reputazione ”, come recita l’art. 20 l.d.a. 23 Saranno analizzati aspetti generalissimi dei coautori riguardanti la loro attività e i principali “diritti” che spettano ad essi in qualità di autori dell’opera cinematografica rinviando ad un altro capitolo i rapporti tra coautori e produttore nella fase di lavorazione e di distribuzione del film (v. in particolare Cap. II par. 3 e Cap. III par. 1.2). Non si dimentichi, inoltre, che se ne parla distintamente solo per comodità di esposizione: non è raro il caso che un’unica persona svolga tutti o alcuni dei compiti propri di ogni coautore. 24 I diritti morali di cui si parla sono diritti personali su beni reali immateriali, quali sono considerate le opere dell’ingegno, e si distinguono dai diritti di utilizzazione economica come diritti reali (v. prossimo capitolo).

Anteprima della Tesi di Giovanni Lapenta

Anteprima della tesi: L'opera cinematografica: in particolare del produttore cinematografico, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giovanni Lapenta Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5890 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.