Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'opera cinematografica: in particolare del produttore cinematografico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

con L. 1 marzo 1995 n. 153), considerato come opera dell’ingegno e come prodotto industriale, destinato allo sfruttamento mediante la diffusione attraverso canali del tutto peculiari che fanno dell’opera audiovisiva un’opera sui generis, avendo particolare riguardo a mettere in luce i rapporti e le situazioni giuridiche che la produzione e la distribuzione di un film fanno sorgere in capo a tutti i partecipanti alla complessa operazione ma in particolar modo al produttore. Il quadro che ne verrà fuori non avrà i tratti sicuri di una sistemazione definitiva o quantomeno affidabile e questo soprattutto perché l’assetto legislativo della materia, che non presenta una disciplina organica ad hoc per la nostra opera, come forse avrebbe meritato, si è prestato nel corso degli anni a contrastanti interpretazioni dottrinali e giurisprudenziali che hanno generato posizioni diversamente fondate ma egualmente sposabili. Ripercorrendo proprio le diverse teorie sulla paternità dell’opera ed in particolare dei diritti di utilizzazione economica della stessa, nonché sulla natura ed il contenuto di questi “diritti”, cercherò di tracciare le linee di sviluppo di un settore aperto, quanto e più di altre produzioni, a sempre nuove modalità di fruizione e sfruttamento.

Anteprima della Tesi di Giovanni Lapenta

Anteprima della tesi: L'opera cinematografica: in particolare del produttore cinematografico, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giovanni Lapenta Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5890 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.