Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

E-procurement per beni e servizi nella pubblica amministrazione: un'analisi di fattibilità nel settore sanitario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Cap. I - La razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi della P.A 1. L’EVOLUZIONE DELLA GESTIONE DEGLI ACQUISTI PUBBLICI L’esigenza di gestire gli acquisti pubblici secondo principi di razionalità economica, basati su valutazioni effettuate in fase di scelta del contraente, in modo da assicurare all’amministrazione l’aggiudicazione dell’offerta più conveniente, ha da sempre costituito un problema di complessa soluzione. 2 La logica seguita dal legislatore ha visto inizialmente, l’affermarsi di un istituto abbastanza semplice, l’elenco dei prezzi unitari (R.D. 23 maggio 1924, n. 827). Secondo quanto stabilito da tale disposizione, che non è mai stata applicata in modo sistematico, ogni amministrazione centrale o provinciale, deve tenere in evidenza in un apposito elenco, i prezzi degli oggetti e delle materie che deve procurarsi per svolgere la propria attività. 3 Questa soluzione ideata dal legislatore, ha trovato scarsa applicazione ed è stata successivamente rivista, con formule più complesse di rilevazione dei prezzi. Infatti, la L. 24 dicembre 1993, n. 537 prevedeva un meccanismo, a cura del Ministero del Bilancio, di rilevazione e comparazione dei prezzi pagati dalla Pubblica Amministrazione, per gli acquisti di beni e servizi, e di pubblicazione periodica “dei prezzi di riferimento con particolare riguardo alla 2 Con.si.p. S.p.a., Guida alla conoscenza del progetto di razionalizzazione della spesa nell’ambito del generale processo di informatizzazione, Roma 10 maggio 2002. 3 Quest’elenco, va tenuto aggiornato sulla base dei mercuriali e dei bollettini e mediante informazioni degli uffici tecnici e delle Camere di Commercio.

Anteprima della Tesi di Silvia Giancristofaro

Anteprima della tesi: E-procurement per beni e servizi nella pubblica amministrazione: un'analisi di fattibilità nel settore sanitario, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Silvia Giancristofaro Contatta »

Composta da 266 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5669 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.