La sicurezza della navigazione aerea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 o dietro noleggio, passeggeri, merce o posta da un punto all’altro del proprio territorio”. Dall’esame di tutte le disposizioni del secondo capitolo della prima parte della Convenzione si desumono tre principi caratterizzanti il regime della Convenzione stessa: a) applicazione delle leggi e dei regolamenti nazionali dei singoli Stati: secondo questo principio la convenzione non intende sostituirsi alle leggi degli Stati contraenti, ma si limita a far rispettare la propria disciplina dei voli internazionali 5 ; b) eguaglianza di trattamento: gli aeromobili di uno Stato contraente che sorvolano un altro Stato contraente sono equiparati agli aeromobili di quello Stato; c) uniformità: secondo l’art. 12 gli Stati contraenti s’impegnano ad uniformarsi al modello internazionale di regole tecniche ed economiche. Per quanto riguarda la seconda parte – trasporto aereo internazionale – essa concerne l’accordo sul trasporto, nel quale si stabilisce lo scambio multilaterale dei diritti di 3°, 4° e 5° libertà, cioè le libertà commerciali. 5 E’importante al riguardo citare l’articolo 1 della Convenzione: “Ogni Stato ha la completa ed esclusiva sovranità sullo spazio aereo sovrastante il proprio territorio.”

Anteprima della Tesi di Luca Cundari

Anteprima della tesi: La sicurezza della navigazione aerea, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luca Cundari Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3299 click dal 20/11/2007.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.