Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ipotesi per uno sviluppo sostenibile: l'agriturismo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Pag. 4 INTRODUZIONE Il settore primario in Europa ha vissuto, negli ultimi anni, profonde trasformazioni. Il sistema di prezzi garantiti, che ha caratterizzato la scena dell’agricoltura europea per decenni, è stato gradualmente rimpiazzato da un nuovo modello di sviluppo agricolo, che fa della qualità delle produzioni agroalimentari e della tutela dell’ambiente i propri punti di forza. L’Unione Europea si è resa promotrice del cambiamento, definendo nuove strategie e linee d’intervento che garantiscano la permanenza degli agricoltori sul territorio (fatto indispensabile per ottenere la salvaguardia dello stesso) e consentano, al tempo stesso, la progressiva trasformazione dell’azienda agricola in impresa rurale, che sia gestita con livello di managerialità idoneo ad offrire, oltre ai classici prodotti della terra, anche una vasta gamma di servizi, essenziali per competere con successo nel mutevole scenario internazionale. Risultati importanti sono stati già ottenuti nel campo della valorizzazione dei prodotti tipici, delle bellezze naturali ed artistiche, ma appare innegabile che il tassello necessario per completare l’opera sia quello di potenziare le attività di ricezione, ospitalità e svago in ambiente rurale, con la duplice finalità di consentire all’agricoltore di integrare il proprio reddito con attività complementari e di rispondere, contemporaneamente, ad esigenze di fondo della società moderna, sempre più portata alla riscoperta di sapori e valori facenti parte della sua storia. Il turista si avvicina alla campagna per cercare prodotti genuini, ma anche per soddisfare le proprie esigenze di svago e divertimento, per recuperare il benessere fisico, per appagare le proprie curiosità culturali, attraverso un contatto diretto con chi, nella propria saggezza contadina, costudisce piccoli grandi segreti su un mondo che apparteneva a tutti noi, fino a pochi decenni fa. Il potenziale cliente percepisce la realtà agrituristica come un mondo dominato dalla quiete, dal lento scorrere delle stagioni, da suoni e profumi che hanno effetti terapeutici sullo stress accumulato con i ritmi frenetici della vita quotidiana. Alla luce di queste considerazioni diventa comprensibile perché il fenomeno agrituristico abbia conosciuto un’esplosione negli ultimi anni, specialmente nel nostro paese, così ricco di tradizioni e di bellezze artistiche e paesaggistiche. E’ importante sottolineare altresì che, per svolgere il ruolo sopra descritto, un agriturismo non deve essere percepito dai clienti come un “albergo di campagna”, e tanto meno come un posto in cui trovare mera ospitalità per una notte. L’esperienza agrituristica deve invece portare l’ospite a sentirsi a proprio agio, in un clima di cordiale ospitalità, vivendo e gustando a fondo le stesse situazioni dei padroni di

Anteprima della Tesi di Sergio Nichele

Anteprima della tesi: Ipotesi per uno sviluppo sostenibile: l'agriturismo, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Sergio Nichele Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10947 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.