Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La procreazione medicalmente assistita: aspetti psicologici e sessuali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 1.2 Sistema riproduttivo femminile. Il sistema riproduttivo femminile svolge una serie di funzioni di estrema complessità che hanno come fine la produzione di ovuli che possono essere fecondati e che possono poi svilupparsi. Pertanto elementi necessari sono l’integrità e la funzionalità delle strutture anatomiche, le quali sono anche regolate da un complesso sistema ormonale. Le strutture anatomiche atte alla riproduzione sono : le ovaie, le tube, l’utero, la vagina e la vulva. L’ovaio, organo simmetrico e pari, rappresenta le gonadi femminili. Esso ha una duplice funzione : riproduttiva, poiché contiene le cellule germinali, ed endocrina, in quanto produce ormoni. Nella donna adulta l’ovaio ha una forma ovoidale con una lunghezza massima di 3 cm, una larghezza di 2 cm ed uno spessore pari a circa 1 cm. Tali dimensioni sono soggette a variazioni, le quali si possono riscontrare durante il ciclo mestruale, a causa dell’aumento di volume del follicolo maturo, durante il primo trimestre di gestazione, per la presenza del corpo luteo gravidico , e dopo la menopausa per l’atrofia ovarica senile. L’ovaio è posto ai lati del corpo uterino ed è in stretta connessione con l’estremità delle tube. Le tube denominate di Falloppio o salpingi sono dei canali anch’essi pari e simmetrici. Sono indispensabili per la captazione dell’ovocita e per il suo trasporto ; inoltre permettono la migrazione e la capacitazione degli spermatozoi, e tutto ciò elegge le tube, nel tratto ampollare, a luogo più favorevole per la fecondazione. Esse si estendono dalle ovaie alla cavità uterina, hanno una lunghezza media di 12-18 cm, con un diametro di circa 8-15 mm. In connessione alle tube vi è l’utero : organo cavo, mediano e impari. Esso è l’organo da cui origina la mestruazione, che accoglie la gravidanza e che durante il travaglio di parto svolge un ruolo principale nell’espulsione del feto ( Wynn e Jollie, 1989 ). Anatomicamente è diviso in : corpo, istmo, collo. Nella parte superiore, ovvero nel corpo, è collegato con le tube e nella parte inferiore, nel collo, con la vagina, tramite il fornice vaginale. Tre sono gli strati che lo costituiscono, che dall’interno all’esterno sono : 1) lo strato mucoso,

Anteprima della Tesi di Stefano Bernardi

Anteprima della tesi: La procreazione medicalmente assistita: aspetti psicologici e sessuali, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Stefano Bernardi Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11315 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.