Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo spandimento in mare di idrocarburi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2. Peculiarità del sistema della CLC 2.1 Individuazione dei soggetti su cui grava il regime di responsabilità Il regime di responsabilità della Civil Liability Convention ( 17 ) si presenta come un meccanismo complesso che, pur mostrando sotto certi aspetti alcune analogie con altri regimi risarcitori, nel suo insieme rappresenta un quid novi per ciascuno degli ordinamenti in cui è destinato ad operare. In particolare, molto combattuta è stata l’imputazione dell’obbligazione risarcitoria al proprietario( 18 ) della nave incidentata, pur se solo in parte, poiché esso è affiancato anche da un Fondo internazionale di garanzia, visti i danni ingenti che tali avvenimenti provocano. Tra l’altro, nell’art. 3, par. 2 del testo inglese della Convenzione si fa riferimento all’ dell’owner della nave e tale vocabolo nel diritto ( 17 ) Da adesso in poi denominata C.L.C. ( 18 ) Della disciplina della responsabilità per danni da polluzione da idrocarburi si parlerà approfonditamente nel secondo capitolo del presente lavoro, in questa parte si delineerà solo il percorso che ha condotto all’attuale normativa.

Anteprima della Tesi di Francesca Sagazio

Anteprima della tesi: Lo spandimento in mare di idrocarburi, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesca Sagazio Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3218 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.