Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo spandimento in mare di idrocarburi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

manifesta in termini sempre più preoccupanti e che viene necessariamente affrontato e risolto in modo globale( 2 ). La contaminazione delle acque del mare va ricollegato a varie cause: - gli scarichi dei fiumi che sfociano in esso; - gli scoli diretti delle acque residue industriali e domestiche; - lo scarico dovuto alle esplorazioni e allo sfruttamento delle risorse naturali del sottosuolo marino; - gli idrocarburi caricati dalle navi e in particolare dalle petroliere( 3 ). La principale fonte d’inquinamento è rappresentata proprio dalle navi cisterna. Queste navi sono responsabili di un cosiddetto inquinamento volontario, riferito allo scarico intenzionale od operativo dei residui risultanti dal lavaggio delle cisterne in mare e a quello delle acque di ( 2 ) «Dalla fine degli anni Sessanta, l’inquinamento rappresenta un’emergenza tenuta sotto osservazione specie nei paesi industrializzati: normative nazionali e internazionali tendono a prevenire le possibili forme e a porre rimedio ai suoi effetti. Importanti decisioni in tema di protezione ambientale sono state assunte dalla conferenza di Rio de Janeiro nel 1992 (UNCED e Agenda 21).» Sito internet Eni, nel settore Le parole dell’ambiente, cit. ( 3 ) A. FERONE, Le convenzioni internazionali sull’inquinamento del mare da idrocarburi, in Riv. dir. int. 1972, 94

Anteprima della Tesi di Francesca Sagazio

Anteprima della tesi: Lo spandimento in mare di idrocarburi, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesca Sagazio Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3218 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.