Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I diritti del convivente more uxorio: la disciplina normativa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 viene distinta dalla semplice convivenza occasionale, per il carattere di stabilità che conferisce grado di certezza al rapporto 23 . Non è risolto, dunque, il problema terminologico 24 ; ma anche senza voler “etichettare” le unioni libere come “famiglia di fatto” (terminologia comunque entrata nell’uso comune di dottrina e giurisprudenza), la dottrina sembra ormai orientata per un riconoscimento giuridico di tale fenomeno 25 . Acceso resta, invece, il dibattito per la ricerca di soluzioni volte a determinare i limiti e la forma di tale rilevanza. Una parte della dottrina propone di assimilare la disciplina della famiglia legittima e quella della c.d. famiglia di fatto, attraverso l’applicazione in via analogica delle norme dettate per i coniugi, oppure mediante una disciplina organica della convivenza. 23 Cfr. Cass., 4 aprile 1998, n. 3503: «Nel caso in cui alla convivenza more uxorio siano riconnesse conseguenze giuridiche, al fine di distinguere rapporto occasionale e famiglia di fatto, deve tenersi soprattutto conto del carattere di stabilità che conferisce grado di certezza al rapporto di fatto sussistente tra le persone, tale da renderla rilevante sotto il profilo giuridico..». 24 Vedi G. GIACOBBE, Intervento, in Una legislazione per la famiglia di fatto? Napoli, 1988, p.161-165, che considera inadeguato individuare il fenomeno con l’espressione famiglia di fatto, poiché unificherebbe situazioni diverse, non sempre riconducibili ad unità; propone, allora, di definirle «famiglie non fondate sul matrimonio». 25 Così S. PATTI, Intervento, in Una legislazione per la famiglia di fatto? cit., p. 173.

Anteprima della Tesi di Anita Tiberino

Anteprima della tesi: I diritti del convivente more uxorio: la disciplina normativa, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Anita Tiberino Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6339 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.