Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il commercio telematico: legge regolatrice

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO I: LA GLOBALIZZAZIONE DEI TRAFFICI E L’EROSIONE DEL MONOPOLIO NORMATIVO STATALE CON RIFERIMENTO AD INTERNET E ALL’E-COMMERCE Paragrafo 1: CARATTERISTICHE DI INTERNET E LORO INCIDENZA SULL’E-COMMERCE Internet nasce come ARPANet tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70 grazie agli studi dell’ARPA (Advanced Research Project Agency) finanziati dal Ministero della difesa degli Stati Uniti interessato a realizzare un flessibile strumento di comunicazione adatto a garantire il collegamento tra strutture militari. La flessibilità di ARPANet si basa sulla tecnologia di trasmissione dei dati a commutazione di pacchetto, ossia mediante frammentazione del messaggio in spedizione e ricostruzione del messaggio in ricezione, e sull’architettura a “nodi” della rete. Nell’arco di un ventennio la rete di reti perde l’originale connotazione di strumento èlitario utilizzato dalle autorità militari e da prestigiose comunità scientifiche per divenire negli anni novanta strumento a disposizione dei consumatori. L’aggregazione spontanea di banche dati in tutto il mondo, collegate tra loro attraverso reti di reti utilizzanti un protocollo di telecomunicazione

Anteprima della Tesi di Alberto Maria Di Alberto

Anteprima della tesi: Il commercio telematico: legge regolatrice, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alberto Maria Di Alberto Contatta »

Composta da 153 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1929 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.