Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Bilancio energetico della regione Puglia: luci ed ombre

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

- 2 - Un’altra forma di energia è quella nucleare, che si genera grazie a mutamenti nella struttura dei nuclei atomici. Altre forme di energia sono quella meccanica, raggiante ed elettrica. Benché l’energia è sempre la stessa cosa è tuttavia trasformabile da una forma ad un’altra. Tali trasformazioni sono regolate dai principi della termodinamica. Il primo principio ha come postulato essenziale il principio della conservazione dell’energia (in natura nulla si crea e nulla si distrugge) per affermare che è impossibile la creazione ex-novo di energia e che la quantità totale di energia dell’universo è costante. Il secondo principio afferma che qualsiasi trasformazione da una forma di energia all’altra si paga “consumando energia”, nel senso che l’energia utile dopo la trasformazione è sempre inferiore a quella iniziale. Infine il terzo principio enuncia che esiste un limite fisico nel campo delle basse temperature per il quale non è possibile raggiungere lo zero assoluto (equivalente a –273,16°C). La qualità merceologica, l’utilità ed il valore d’uso dell’energia possono essere misurate in base all’attitudine dell’energia stessa ad essere trasformata da una fonte all’altra. Quanto più è difficile questa trasformazione tanto peggiore risulta la sua qualità (Nebbia G., 1995).

Anteprima della Tesi di Gianvito Dongiovanni

Anteprima della tesi: Bilancio energetico della regione Puglia: luci ed ombre, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Gianvito Dongiovanni Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1449 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.