Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Simulazione agent based in contesti d'impresa. Applicazione del modello Virtual Enterprise in JavaSwarm ad un'azienda reale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 – Sistemi complessi e simulazione ad agenti in economia caratteristiche dell’ambiente in cui operano. La simulazione agent-based viene utilizzata con due finalita`: 1. Simulazione basata su agenti a reti neurali artificiali, o algoritmi evolutivi con regole in grado di riprodurre, anche se in maniera molto semplificata, i comportamenti umani. In questi modelli gli agenti sono dotati di capacita` di apprendimento e sono capaci di modificarsi e adattarsi in base all’interazione con l’ambiente fisico o sociale. 2. Studio di fenomeni emergenti. I fenomeni emergenti vengono osservati median- te la ricostruzione di sistemi capaci di auto-organizzazione, i quali si modificano per rispondere a cambiamenti sopravvenuti nell’ambiente, contribuendo cos`ı, a modificare l’ambiente stesso. Fenomeni complessi, di una certa importanza, risultano emergere gia` con l’impe- gno di agenti capaci di reagire, in modo prestabilito, a stimoli semplici; il compor- tamento di simili agenti risulta, pero`, ancora influenzato dalle scelte di chi redige il programma. Quando si ricercano fenomeni emergenti bisogna porre particolare at- tenzione alle cosiddette ‘false emergenze’, cioe` fenomeni che sembrano mostrare una qualche forma di coerenza, che in realta` e` solo apparente, e non implica una relazio- ne o regola. Come esempio si pensi alle costellazioni: le stelle, come osservate dalla Terra, appaiono disposte in costellazioni, quindi sarebbe ipotizzabile una regola che accomuni gli astri appartenenti alla stessa costellazione. In realta` i corpi celesti sono disposti nello spazio in modo molto diverso da come appaiono dalla Terra, stelle vi- cine sono molto lontane tra loro e vice versa. La regolarita` delle costellazioni non ha alcun fondamento nello spazio. Questo esempio e` anche interessante per mostrare come il punto di vista, o piu` in generale l’osservatore, sia importante nell’analisi di un fenomeno, sia esso naturale o ricreato nel computer. 12

Anteprima della Tesi di Marco Lamieri

Anteprima della tesi: Simulazione agent based in contesti d'impresa. Applicazione del modello Virtual Enterprise in JavaSwarm ad un'azienda reale, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Lamieri Contatta »

Composta da 314 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1179 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.