Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

'Wisdom of Many and the Wit of One' - Antologia di versi gnomici anglosassoni

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 INTRODUZIONE L�ambito in cui si svolge il mio studio riguarda la poesia anglosassone, e in particolare intendo dimostrare, attraverso la presentazione della traduzione di alcuni poemi e di un commento critico, l�esistenza di un vero e proprio genere, denominato �sapienziale�, che coinvolge non solo la poesia anglosassone ma anche altre letterature straniere, e che detto genere possiede alcune �costanti�, delle linee-guida che lo contraddistinguono rispetto agli altri generi letterari e poetici. Il termine �letteratura sapienziale� mostra come suo campo semantico privilegiato quello della saggezza (di solito anonima e popolare), e come essa miri alla codificazione di enunciati che esprimono verit� comunemente accettate sulle coordinate fondamentali dell�uomo: vita, morte, virt�, l�ambiente che lo circonda, naturale e sociale. Su dette coordinate, infatti, l�uomo, dai tempi antichi fino all�et� moderna, ha sempre sentito il bisogno di modellare delle regole di comportamento e dei precetti morali in detti concisi e arguti. La necessit� di tali norme comuni si � sempre fatta sentire a tutti i livelli della societ�: come osserva Roos 1 , questo avveniva sia nelle organizzazioni maggiori (la citt�, lo stato - sotto forma di norme legislative con sanzioni penali) sia in quelle minori (la famiglia, il villaggio). Lo spunto per la codificazione di tali norme veniva preso dall�esperienza pratica della vita di tutti i giorni per tramandare questi insegnamenti ai posteri: �Gli intenti possono variare, essere morali o pratici ed opportunistici, religiosi o politici, ma, quasi sempre, a questi intenti si unisce anche la ferma volont� di conferire alle sentenze qualit� generiche che le rendano immortali, adattandole perci� a qualsiasi situazione della vita, per infondervi il senso dell�universalit� e della __________________________________________________________________________________ 1 Roos, P., Sentenza e proverbio nell’ Antichità e i Distici di Catone: Il testo latino e i volgarizzamenti italiani, Brescia, 1984, p. 11.

Anteprima della Tesi di Silvia Baita

Anteprima della tesi: 'Wisdom of Many and the Wit of One' - Antologia di versi gnomici anglosassoni, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Silvia Baita Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2046 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.