Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo di sensori laser per la misura di vibrazioni su elettromandrini

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 DSMMD 0 P(I)=KKS(λ)T(λ,I)D(λ)dλ ∞ ∫ (2.1) mentre, il segnale in uscita dal ricevitore vale: DDV(I)=KP. (2.2) Sistemi di misura ottici di questo tipo presentano i seguenti vantaggi: • sicurezza nei casi in cui si lavori in presenza di atmosfere esplosive; infatti, ponendo la sorgente, il ricevitore ed i rispettivi generatori elettrici in un’area sicura, solo le fibre di trasmissione sono collocate nella zona pericolosa. In questo modo, non vi è la possibilità che scintille possano causare esplosioni. • buona compatibilità con i sistemi di comunicazione ottici; • assenza di interferenze elettriche. Sorgente variabile e mezzo di trasmissione fisso Il sistema mostrato in figura 2, presenta una sorgente la cui potenza S varia in funzione del valore della variabile da misurare I. Un esempio tipico di questo sistema è quello per la misura della temperatura, dove, la quantità di potenza radiante emessa da un corpo caldo è direttamente collegabile alla sua temperatura. Nell’esempio

Anteprima della Tesi di Maurizio Italiano

Anteprima della tesi: Sviluppo di sensori laser per la misura di vibrazioni su elettromandrini, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Maurizio Italiano Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1907 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.