Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Saba prima del ''Canzoniere'': ''Poesie'' (1911)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Sul fatto che poi quest’affinità fosse così misteriosa non siamo tanto d’accordo, visto che la parentela “biografica” fra i due autori è più che mai evidente. Ebreo (figlio di un commerciante) anche Heine, come Saba non porterà a termine il liceo e si iscriverà in seguito ad un Istituto Superiore di commercio. Vivrà poi ad Amburgo da suo zio, ricco banchiere e commerciante, che si occuperà di lui dandogli il suo sostegno economico (come fece per Saba la zia Regina) e permettendogli di iscriversi all’Università, dove accanto a giurisprudenza studierà anche letteratura, filosofia e storia. Anche nelle Scorciatoie e raccontini Heine è citato più volte, in particolare è interessante la citazione in cui Saba scrive che “[...] il BUCH DER LIEDER - scrisse un francese antisemita - sarà letto fino che vi saranno giovani per amare fanciulle” (SABA, 1993: 55) e un’altra in cui scrive: “I grandi autori tedeschi - Goethe, Heine, Nietzsche; [...]” (SABA, 1993: 64). Il critico che per primo ha affermato che “la struttura della raccolta di Saba si richiamava al Canzoniere di Heine” è stato Muscetta. Quello che a noi più interessa è che del Buch der lieder heiniano, “fu la versione di Bernardino Zendrini, che Saba conobbe (ne possedeva un’edizione popolare [...]: Sesto San Giovanni, Mondello 1911) [...] fu decisiva [...] proprio questa lezione di Heine [...]” (MUSCETTA, 1987: XXX). 1.2.4.2 Heine-Zendrini e la “corona” di sonetti. “Il Canzoniere Heine-Zendrini, ordinato dal traduttore secondo scelte organiche dai vari libri del poeta tedesco, ma secondo le successioni di serie cicliche e cronologiche, con prologhi ed epiloghi, fu il vero modello del Canzoniere sabiano” (MUSCETTA, 1987: XXX), ecco perché pare importante fare un accenno alla pur esigua sezione intitolata Sonetti che compare nell’edizione del Canzoniere dello Zendrini 6 . In questa sezione, rientrano 22 6 Noi leggiamo il Canzoniere di Heine in ZENDRINI, 1878.

Anteprima della Tesi di Cristina Gavagnin

Anteprima della tesi: Saba prima del ''Canzoniere'': ''Poesie'' (1911), Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Cristina Gavagnin Contatta »

Composta da 339 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7386 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.