Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il nuovo regime d'imputazione delle circostanze aggravanti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1:3 L’imputazione delle circostanze. La disciplina dell�imputazione delle circostanze (art. 59 c.p.) ha subito con la legge 19/90 una profonda rivoluzione. Con il sistema previgente tutte le circostanze erano imputate al reo per il solo fatto di essersi manifestate, sia se esse erano volute sia se non lo erano. La Corte Costituzionale con la sentenza 364/1988 ha riaffer- mato l�iniquit� del regime d�imputazione oggettiva per le cir- costanze aggravanti, che cos� com�erano strutturate si pone- vano in contraddizione col principio di colpevolezza �nulla poena sine culpa”. Il legislatore con la legge 19/90 ha modificato l�art. 59 c.p., trasformando il regime d�imputazione da oggettivo in sogget- tivo facendo in modo che le circostanze aggravanti per essere imputabili devono essere volute o quanto meno la loro esi- stenza deve essere ignorata per colpa o ritenuta inesistente per errore determinato da colpa.

Anteprima della Tesi di Francesco Bassi

Anteprima della tesi: Il nuovo regime d'imputazione delle circostanze aggravanti, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesco Bassi Contatta »

Composta da 198 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1397 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.