Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicare l'information technology

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La Confor Informatica rientra in questa categoria delle aziende che non hanno mai affrontato sistematicamente il discorso della comunicazione. Nella prima parte di questa introduzione ho parlato volutamente di approccio al marketing in senso lato perché un piano di comunicazione deve partire da questo tipo di visione delle cose e ne condivide i punti essenziali, logicamente adattati e messi a punto sugli aspetti tipici dell’argomento specifico. Un piano di comunicazione, come un piano di marketing, ha quattro asset 8 fondamentali: analisi, strategia, pianificazione e controllo. Quindi la tesi rispecchierà in pieno questa struttura al fine di poter rappresentare una pietra su cui poter far partire un progetto di promozione del brand e dei suoi prodotti. La parte relativa all’analisi si estrinsecherà in di un due macro aree: l’analisi quantitativa, intesa come analisi del mercato dell’ICT in generale (volumi, trend, ecc.), come analisi della concorrenza intermini di comunicazione e di segmentazione della clientela della Confor Informatica e, analisi qualitativa. Con questo concetto faccio riferimento allo studio della comunicazione fatta dalla Confor negli ultimi anni. La seconda area tematica fa riferimento alla strategia. Questo asset però, deve per forza avere una sua direttiva su cui dover puntare e da dover rispettare: sono gli obiettivi. E’ fondamentale definire in termini quantitativi e/o qualitativi che cosa si vuole ottenere con il piano. Se prendessimo come esempio un teorema geometrico, potremmo assimilare gli obiettivi all’ipotesi e la strategia/pianificazione alla tesi. Gli obiettivi che devono essere definiti in chiave anche di fattibilità, perché risultati impossibili da ottenere potrebbero portare fuori direzione la strategia e la successiva pianificazione; è intuitivo, ma non troppo stupido, affermare che gli obiettivi fissati devono discernere dall’analisi precedentemente effettuata. 8 Variabile di un determinato insieme di cose.

Anteprima della Tesi di Giuseppe De Angelis

Anteprima della tesi: Comunicare l'information technology, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giuseppe De Angelis Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2745 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.