Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Fedeli alla marca

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 elementi unendoli ad altri immateriali ed invisibili in grado di rievocare nella mente dei consumatori un allettante panorama immaginifico che render� quel bene necessario ed irrinunciabile. 1.2 BREVI CENNI STORICI La storia della marca pu� essere ricondotta a quella del commercio, e con questa si congiunge sin dal principio. L�antesignano del marchio moderno, infatti, non era altro che il segno di riconoscimento che gli artigiani erano soliti apporre alla propria produzione, un po� come l�artista firma l�opera d�arte. Questo simbolo per�, diversamente da oggi, non aveva significati per gli acquirenti, ma solamente per i mercanti, che cos� dopo gli spostamenti delle merci erano in grado di attribuire ogni oggetto al suo produttore. Furono le corporazioni medioevali ad introdurre per prime il concetto di marchio come garanzia di qualit�, quando imposero ai propri affiliati l�uso di un segno di riconoscimento che potesse distinguere gli oggetti prodotti all�interno della gilda da quelli di pi� bassa qualit� di provenienza incerta. Sar� necessario, per�, attendere il XIX secolo affinch� maturi una idea di marca pi� simile a quella contemporanea. Gi� all�inizio del secolo XVIII la produzione artigianale cominciava ad essere sostituita da quella industriale e di serie, in particolar modo per quanto riguarda l�industria tessile. In un mercato cos� giovane la domanda veniva considerata

Anteprima della Tesi di Mauro Cameli

Anteprima della tesi: Fedeli alla marca, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Mauro Cameli Contatta »

Composta da 163 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2868 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.