Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Piani Energetici e Ambientali Comunali: definizione dei criteri per la scelta degli interventi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1 Riferimenti normativi - TITOLO I (articoli 1 - 24): Norme in materia di uso razionale dell'energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia. - TITOLO II (articoli 25 - 37): Norme per il contenimento del consumo di energia negli edifici. La prima parte riguarda la concessione di contributi speciali al fine di incentivare la realizzazione di opere che riducano sensibilmente il consumo energetico, sia mediante l'impiego di fonti rinnovabili di energia, sia mediante il miglioramento dell'efficienza energetica nel campo della climatizzazione e dell'illuminazione. Gli interventi per cui è prevista l'erogazione di contributi sono: l'isolamento termico degli edifici esistenti, l'installazione di nuovi generatori di calore ad alto rendimento, l'installazione di pompe di calore o impianti per l'impiego di fonti rinnovabili di energia che coprano almeno il 30% del fabbisogno termico, l'installazione di impianti di cogenerazione, l'installazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, l'installazione di impianti telematici che sovraintendano alla climatizzazione, la trasformazione di impianti centralizzati di riscaldamento in impianti unifamiliari a gas, l'installazione di sistemi di illuminazione ad alto rendimento. Sono specificate le modalità di concessione ed erogazione dei contributi, costituiti da capitali a fondo perduto messi a disposizioni dalle Regioni e dal MICA; apposite commissioni, dopo l'esame dei progetti facenti richiesta del contributo, stilano le graduatorie per la concessione degli incentivi. La seconda parte della legge regola il consumo di energia negli edifici pubblici e privati, qualunque sia la loro destinazione d'uso, mediante norme concernenti la progettazione, la messa in opera e l'esercizio degli edifici e degli impianti. Gli impianti di nuova realizzazione devono essere progettati e realizzati in modo da consentire l'adozione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore per ogni singola unità immobiliare. I progetti devono essere corredati da una relazione tecnica, sottoscritta dal progettista o dai progettisti, che ne attesti la rispondenza alle prescrizioni della legge 10. I 16

Anteprima della Tesi di Antonio Randazzo

Anteprima della tesi: Piani Energetici e Ambientali Comunali: definizione dei criteri per la scelta degli interventi, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Antonio Randazzo Contatta »

Composta da 437 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4174 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.