Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Attività di previsione dei corsi azionari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO PRIMO Un approccio induttivo: l’analisi tecnica 5 1.3 La Teoria di Dow e gli sviluppi di Gann Charles H. Dow a cavallo fra il 1900 ed il 1902 pubblicò una serie di articoli sul quotidiano The Wall Street Journal. Questi articoli vennero poi raccolti sotto il titolo di La Teoria di Dow 17 . Dow identifica tre movimenti di mercato: il movimento principale (major trend) che dura uno o più anni e rappresenta la direzione verso la quale il mercato si muove. L’osservazione dei movimenti principali é utile per definire se il mercato si trovi in fase di rialzo, bullish, o di ribasso, bearsh. Tuttavia, anche durante le fasi bullish o bearsh si possono sviluppare dei movimenti di minor durata, definiti da Dow movimenti secondari (intermediate trends) orientati in senso opposto a quello principale. Infine, Dow identifica un terzo movimento, di brevissima durata (massimo tre settimane) che pur non avendo la forza di influenzare gli altri trend, risulta molto difficile da prevedere e costituisce un’azione di disturbo dei mercati poiché si presenta in maniera pressoché casuale. Tale movimento è definito trend terziario 18 . Dow utilizza un’analogia con i movimenti del mare per rendere più comprensibili le interrelazioni tra trend: mentre le maree identificano la direzione di fondo del movimento del mare, le onde con i flussi ed i riflussi rappresentano le “correzioni” al movimento principale che tuttavia non viene modificato in maniera tale da determinare un mutamento della direzione della marea 19 . Nella teoria di Dow si identificano alcune fasi caratteristiche per ogni ciclo di mercato la cui durata varia in funzione della durata del trend al rialzo e del seguente trend al ribasso 20 : ♦ Accumulazione: rappresenta la fase iniziale del trend, durante la quale gli investitori professionali iniziano ad acquistare titoli a prezzi generalmente bassi e in maniera graduale, in modo da non creare “disturbi” nel listino. Dal punto di visto grafico, questa fase si presenta come un movimento laterale dei corsi che si sviluppano in orizzontale all’interno di un ideale corridoio che ne delimita le 17 Reha R.(1905). 18 Carparelli F. (1998). 19 Fabisch (2001). 20 Di Lorenzo (1999).

Anteprima della Tesi di Alfonso Buono

Anteprima della tesi: Attività di previsione dei corsi azionari, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alfonso Buono Contatta »

Composta da 165 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3246 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.