Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione, immagine e valore d'impresa. Oltre la disclosure: la comunicazione finanziaria come mezzo per costruire la percezione del valore di mercato dell'impresa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 La comunicazione episodica, d�altra parte avviene per informare il mercato con tempestivit� di importanti cambiamenti che riguardano l�azienda e che potrebbero provocare variazioni nei prezzi dell�azione a cui si riferiscono: e per questo � necessario che siano quanto pi� possibile diffusi presso la comunit� finanziaria e con la maggiore tempestivit� possibile. Ecco perch� in questi casi si deve ricorrere al comunicato stampa - da inviare alla Consob e a due agenzie di stampa - come il mezzo idoneo per informare il mercato, in quanto, pur non presentando una capacit� analitica elevata, permette di raggiungere velocemente un�ampia diffusione presso i pubblici finanziari. La pubblicità finanziaria obbligatoria, effettuata sotto forma di avvisi pubblicitari pubblicati sui giornali, non necessit� di nessuna capacit� analitica in quanto ha semplicemente il compito a mettere a conoscenza gli investitori di alcuni eventi (come ad esempio la convocazione dei un�assemblea o la pubblicazione del bilancio). La pubblicit� finanziaria deve essere pubblicata sotto forma di inserzione a pagamento su almeno due giornali a tiratura nazionale (di cui almeno uno economico). L’assemblea degli azionisti, per la sua particolare natura di evento �misto�, non risulta rientrare in nessuna delle tre categoria precedenti, ma assume valenze differenti a seconda delle aziende e delle occasioni. L�assemblea originariamente � stata intesa non come strumento della comunicazione finanziaria, bens� come luogo fisico in cui gli investitori potessero incontrarsi con il management per essere informati su di eventi societari rilevanti e in cui potessero esprimere il loro consenso a riguardo della gestione dell�impresa. Oggi, soprattutto nel caso di societ� con una maggioranza di controllo - per le quali l�assemblea ha spesso il solo scopo di ratificare formalmente decisioni prese altrove- questo istituto risulta svuotato della sua originale significativit�, anche in relazione al fatto che il numero degli investitori partecipanti, soprattutto tra i piccoli investitori, � molto basso 18 . � un dato di fatto che gli investitori, sia che siano fisicamente presenti, sia che accedano all�evento attraverso i 18 A questo proposito dobbiamo dire che le norme contenute nel Testo unico a riguardo della costituzione di associazioni dei piccoli azionisti, e le nuova disciplina della raccolta delle deleghe da parte degli istituti bancari, potrebbero portare ad un aumento delle quote di capitale presenti al momento dell�assemblea.

Anteprima della Tesi di Matteo Arata

Anteprima della tesi: Comunicazione, immagine e valore d'impresa. Oltre la disclosure: la comunicazione finanziaria come mezzo per costruire la percezione del valore di mercato dell'impresa, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Matteo Arata Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5838 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.