Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Origini controllate: l'eugenetica in Italia 1900-1924

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 L'eugenica italiana nacque ufficialmente nel settembre del 1912, quando una folta delegazione di scienziati italiani che aveva partecipato al Con- gresso Internazionale di Eugenica a Londra 13 fece ritorno nel nostro Paese e iniziò a scrivere articoli sulla scienza delle "buone nascite". Prima di allora nessuno, in Italia, aveva mai neppure pronunciato la pa- rola "eugenica", e, a parte qualche sperduta recensione, nessuno si era mai occupato dei lavori di Francis Galton e degli eugenisti inglesi. Prima del Settembre 1912, per gli scienziati italiani, l'eugenica non esi- steva. Dopo quella data la parola 'eugenica' venne messa in circolazione in Italia con relativa abbondanza, arrivando ad essere, negli anni trenta, addirittura inflazionata. Che cosa era accaduto ? L'impressione che si ha scorrendo le fonti prece- denti e successive al Settembre 1912 è efficacemente riassunta in una metafora da Claudio Pogliano 14 : "l'occasione londinese fu la miccia che diede fuoco alle polveri sino allora inesplose, quantunque esistenti da un ventennio almeno".Dal silenzio all'eugenica, in una esplosione subitanea ed improvvisa. Una esplosione alimentata da "polveri inesplose" di oscura provenienza che parevano aver atteso solo una buona occasione. E' evidente che, prima ancora di osservare e descrivere il lavoro dei divul- gatori scientifici di eugenica iniziato in Italia nel 1912, occorre chiarire il perché di un così repentino passaggio dal silenzio all'entusiasmo per l'eugenica; il problema della natura di queste "polveri inesplose" che pre- cedettero l'eugenica si pone decisamente. E' evidente che il dibattito sull'eugenica in Italia non può essere nato dal nulla, da una momentanea ispirazione di alcuni lungimiranti scienziati. "Qualche cosa" lo deve per forza aver preceduto. "Eugenica", ovvero scienza dello studio dei fattori e delle condizioni che permettono di ottenere prole migliore, più sana, più intelligente, più forte: che genere di argomenti, di dibattiti, di scoperte, dal 1900 al 1912, in Italia, poteva aver preceduto lo studio di questa scienza, essendone in qualche modo collegato ? Di cosa si era discusso in Italia nei primi anni del secolo che potesse in qualche modo riguardare, da lontano o da vicino le "condizioni necessarie" al miglioramento della prole umana ? 13 ) - A. Clerici, "L'eugenica", in 'Corriere della Sera', 4 settembre 1912 14 ) - C. Pogliano, "Scienza e stripe: eugenica in Italia (1912-1939)", in 'Passato e Presente', Gennaio-Giugno 1984.

Anteprima della Tesi di Massimo Ciceri

Anteprima della tesi: Origini controllate: l'eugenetica in Italia 1900-1924, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Massimo Ciceri Contatta »

Composta da 387 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12615 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.