Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cessione di azienda nel diritto tributario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

concetti, materie, provenienti da altre discipline giuridiche (ad esempio, dal diritto privato, commerciale, penale, processuale, ecc.), che inizia a porsi il problema dei rapporti della materia tributaria con gli altri rami del diritto 6 . In effetti, la riconosciuta autonomia del diritto tributario, non deve indurre all’erroneo convincimento di una netta, totale e rigida separazione di tale disciplina da altri settori del diritto: si manifesta, così, sempre attuale la osservazione del D’Amelio, secondo cui l’unità del diritto implica che “nessuna parte può sconoscere l’altra” 7 . Questa crescente riflessione sui rapporti, meglio sulle “interrelazioni”, con altri rami del diritto e con gli istituti ivi richiamati, ha creato, nella dottrina come nella pratica, non poche perplessità sul come intendere quelle norme, provenienti da altre branche giuridiche, che in vario modo – o con un rinvio espresso, o tacito, o con generico richiamo, o ancora con una semplice “trasposizione” dell’istituto – venivano in contatto con la materia tributaria 8 . Particolarmente interessante, anche per l’indagine che riguarda la presente 6 Tale rilevante questione, fa sorgere un interessante dibattito in dottrina; è A.D. GIANNINI, I concetti fondamentali del diritto tributario, Torino, 1956, p. 4, che brillantemente afferma che il diritto tributario è costituito da “un insieme di rapporti di diversa natura, aventi in comune soltanto il loro riferimento materiale alla molteplice attività che lo Stato esplica nel campo finanziario, e che, pur essendo generalmente regolato da norme di diritto pubblico, dà vita anche, in alcune sue manifestazioni, a rapporti di diritto privato”. 7 D’AMELIO, L’autonomia dei diritti, in particolare del diritto finanziario, nell’unità del diritto, cit., p. 17. 8 E’, insomma, il dibattito relativo al “valore per il diritto tributario degli istituti giuridici di altri campi”, secondo una celebre espressione del VANONI, L’unità del diritto e il valore per il diritto tributario degli istituti giuridici di altri campi, in Opere giuridiche, I, Milano, 1961. In fondo, è proprio la natura stessa della norma tributaria, che per il modo in cui essa opera e per i fini che tende a realizzare, non può non “calarsi” in altre discipline giuridiche, richiamandone i vari istituti. Il Micheli ce lo fa chiaramente intendere quando dice: “Il diritto tributario si presenta perciò come un complesso di norme che seguono il fenomeno dell’imposizione sui diversi piani in cui esso si svolge: dalla disciplina dell’esercizio dell’attività del legislatore nel porre la norma giuridica tributaria, all’esercizio della potestà tributaria, da parte dell’ente impositore, alla tutela civile, penale ed amministrativa, riconosciuta sia all’ente stesso che al soggetto passivo. Il diritto tributario si presenta così come una specie di “spaccato” di attività giuridiche differenti per i soggetti che le pongono in essere e per il contenuto delle attività stesse” (MICHELI, Voce Diritto tributario e diritto finanziario, in Enc. del dir., vol. XII, 1126).

Anteprima della Tesi di Ilaria Rizzo

Anteprima della tesi: La cessione di azienda nel diritto tributario, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ilaria Rizzo Contatta »

Composta da 267 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7767 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 42 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.