Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela dei consumatori e l'attività delle Camere di Commercio italiane

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CENNI SUL CONCETTO DI CONSUMATORE. I DIRITTI E GLI INTERESSI DEL CONSUMATORE Per quanto attiene alla nostra Costituzione, si può affermare che si può dare un forte significato normativo ai diritti dei consumatori, facendo ricorso al concetto (sia pur discusso) di costituzione materiale. È indubbio che il consumatore è una persona (art. 2 Cost.), calata in una dimensione collettiva (art. 18 Cost.), che è portatore di istanze legate alla salute (art. 32 Cost.), al suo essere anche lavoratore (artt. 35 e 36 Cost.), risparmiatore (art. 47 Cost.), che la sua posizione è un limite all’attività economica, sia pubblica che privata (art. 41 Cost.) 16 . Secondo autorevole dottrina 17 , il consumatore è di volta in volta acquirente, danneggiato, contraente debole; in questi casi si parla, quindi, di diritti di chi è anche acquirente, vittima di un danno, contraente debole: si possono avere, quindi, più figure soggettive, più diritti in capo al consumatore; in tali ipotesi l’espressione “diritto del 16 Ma si può far riferimento anche all’art. 9 co. 2, il quale tratta della tutela del paesaggio, il quale a sua volta comprende anche il concetto di interesse ambientale; ci si può riferire anche all’art. 31 co. 2, dal momento che la tutela dell’infanzia e della gioventù non può non prevedere anche la tutela del bambino o del giovane in quanto consumatori. 17 Cfr. G. ALPA, op. cit., pag. 314, il quale parla di “appellazioni (stipulative) non rigorosamente esatte dal punto di vista logico-formale”. In ambito europeo i diritti che fanno capo ai consumatori possono essere così enumerati: – diritto ad essere informati ed educati – diritto ad essere ascoltati – diritto ad essere rappresentati – diritto ad essere risarciti – diritto alla sicurezza e alla protezione della salute – diritto di accesso alla giustizia Tali diritti fanno parte della Risoluzione del 14.4.1975, riguardante un programma preliminare della CEE per una politica di protezione ed informazione del consumatore.

Anteprima della Tesi di Lorenzo De Rossi

Anteprima della tesi: La tutela dei consumatori e l'attività delle Camere di Commercio italiane, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Lorenzo De Rossi Contatta »

Composta da 213 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4289 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.