Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lèon Daudet: nazionalismo integrale e polemica antidemocratica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

politica: nei salotti che aveva frequentato aveva ascoltato solo perorazioni oratorie ed elogiative sulla Terza Repubblica. A Lamelou egli incontrò il filologo e storico Auguste Brachet che lo iniziò alla teoria politica: gli insegnò i principi della psicologia dei popoli, gli fece scoprire l’importanza di Commynes in storiografia e soprattutto di Machiavelli nella politica. In questa stazione termale, mentre assisteva impotente alle atroci e degradanti sofferenze dei malati e soprattutto del padre, Léon si incontrò per la prima volta con il fondatore della politica come scienza e ne restò fortemente impressionato. Machiavelli gli venne presentato da Auguste Brachet come “il capo e la guida intellettuale del popolo più politico d’Europa e che possiede il criterio di giudizio più disincantato per quanto riguarda l’interesse nazionale” 36 . Intanto egli decideva di iscriversi alla facoltà di medicina: si apriva così davanti a lui un nuovo mondo che egli battezzerà più tardi con il satirico soprannome di “Les pays des Morticoles�. 36 Ivi, p. 79.

Anteprima della Tesi di Paola Vagnoli

Anteprima della tesi: Lèon Daudet: nazionalismo integrale e polemica antidemocratica, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Paola Vagnoli Contatta »

Composta da 350 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1325 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.